Tommaso Frosini (Suor Orsola) nella Commissione ministeriale sull’impatto ambientale

33
In foto Tommaso Edoardo Frosini

C’è anche il giurista dell’Università Suor Orsola Benincasa Tommaso Edoardo Frosini tra i quaranta super esperti selezionati dal Ministero dell’Ambiente per far parte della Commissione Tecnica di Verifica dell’Impatto Ambientale Via-Vas. Una selezione pubblica lunga otto mesi che ha valutato oltre mille curriculum di alto prestigio tra i docenti universitari italiani per formare nella massima trasparenza il gruppo di esperti di vari settori (ambientale, giuridico, economico e della salute pubblica) che si occuperanno per i prossimi quattro anni di temi nevralgici per il futuro del Paese effettuando le valutazioni di impatto ambientale delle grandi opere e dei grandi progetti, dalle trivellazioni ai grandi impianti industriali.
Catanese, classe 1964, Fosini è professore ordinario di Diritto costituzionale e di Diritto pubblico comparato all’ Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, già componente nel 2013 del Comitato di saggi della Presidenza del Consiglio sulle riforme costituzionali ed attualmente vicepresidente del CNR, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, il più grande Ente di ricerca italiano, all’interno del quale Frosini è stato il primo giurista della storia ad entrare nel CDA.
“L’orgoglio per questa nomina – spiega Frosini – si accompagna ad una grande assunzione di responsabilità nei confronti del nostro Paese che da un lato ha bisogno di lavorare in maniera più rapida e solerte alla realizzazione dei grandi progetti infrastrutturali fondamentali per il nostro sviluppo economico e dall’altro deve riuscire a farlo sempre di più nel rispetto della salute pubblica e dell’impatto ambientale”.
Grande soddisfazione per il nuovo incarico di Frosini la esprime anche il Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa Lucio d’Alessandro, vicepresidente della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane. “La nomina di uno dei nostri punti di forza del Dipartimento di Scienze giuridiche ed economiche in una Commissione così importante per il futuro ambientale del nostro Paese premia l’impegno dell’intero Ateneo sul tema delle nuove sfide ambientali per lo sviluppo sostenibile che portiamo avanti da anni con la fondazione del primo corso di laurea italiano specificamente dedicato alla green economy e con la nostra attiva partecipazione al Tavolo italiano di lavoro per il Patto Mondiale per l’Ambiente”.
L’Università Suor Orsola Benincasa proprio in questi giorni ha anche aperto le immatricolazioni al nuovo corso di laurea magistrale in Economia, Management e Sostenibilità, il primo in Campania specificamente dedicato alla sostenibilità economica, sociale ed ambientale delle imprese.