Torna ‘Ballando’ e apre alla same sex dance

82

Roma, 8 mar. (AdnKronos) – È iniziata con una dedica e un lungo applauso a Bibi Ballandi, il produttore televisivo scomparso pochi giorni fa, la presentazione della tredicesima edizione di ‘Ballando con le stelle’, il fortunato dance show condotto da Milly Carlucci, che torna da sabato 10 marzo in prima serata su Rai1 ma ha già molto fatto parlare di se per la scelta del concorrente gay Giovanni Ciacci di accompagnarsi con un maestro di ballo, Raimondo Todaro, e non con una maestra. “Io ballo con un uomo semplicemente perché sono più a mio agio così. Presentarmi con una donna sarebbe stata una forzatura”, ha detto Ciacci. Mentre Milly Carlucci ha sottolineato che la ‘same sex dance’ “è una vera disciplina: la particolarità è che i due ballerini si possono scambiare la ‘guida’”. Tanto è vero che la confermatissima presidente di giuria, Carolyn Smith, non vede nessun problema di disparità rispetto agli altri concorrenti: “Io ho già giudicato gare di same sex dance e la insegno anche. Quindi sarò in grado di giudicare se è ben fatta”, ha spiegato.

D’altronde, ha aggiunto Milly Carlucci, “nel mondo succedono cose e in questo programma portiamo l’eco del mondo che ci circonda”. E infatti di concorrenti che hanno storie importanti legate all’attualità ce ne sono anche altri, come Gessica Notaro, l’ex modella sfregiata con l’acido dall’ex compagno (che ballerà con Stefano Oradei), l’influencer Giaro Giarratana, figlio di un emigrato siciliano in Olanda e c’è il modello indiano-brasiliano Akash. Oltre naturalmente a nomi importanti del mondo dello spettacolo come Eleonora Giorgi (in coppia con Samuel Peron), Amedeo Minghi (con Samantha Togni), Stefania Rocca (con Marcello Nuzio), il vice di ‘Montalbano’ Cesare Bocci (con Alessandra Tripoli), la perpetua di ‘Don Matteo’ Natalie Guetta (con Simone Di Pasquale), l’attore americano Don Diamont, protagonista della soap-opera ‘Beautiful’ nel ruolo di Bill Spencer Jr. (in coppia con una star internazionale della danza come Hanna Karttunnen), la modella e influencer di origine moldave e rumene Cristina Ich (con Luca Favilla), il big wave surfer Francisco Porcella (con Anastasia Kuzmina) e l’attore e modello Massimiliano Morra (con Sara Di Vaira).

E se il direttore di Rai1, Angelo Teodoli, ha lodato questo mix “tra ballo e realtà” e la “grandissima qualità” con cui ‘Ballando’ è realizzato, il suo vice Claudio Fasulo ha sottolineato come, nonostante lo show sia nato da un format inglese, “il modello produttivo dell’edizione italiana viene studiato all’estero” perché ritenuto particolarmente virtuoso e vincente. Milly Carlucci non vuole sentire però parlare di ‘sfide’ d’ascolti del sabato con i programmi di Maria De Filippi. “Ognuno fa la sua gara. Il nostro sforzo è quello di essere sorprendenti per il nostro pubblico…”, ha assicurato, annunciando l’ingaggio di un nuovo protagonista davvero particolare: Robozao, un robot che sarà anche ballerino per una notte.

Al fianco di Milly Carlucci tornano Paolo Belli e la sua Big Band. Non mancheranno a bordo pista le presenze fisse di Roberta Bruzzone, la nota criminologa, e del direttore Sandro Mayer, sempre pronti con i loro pungenti commenti. Tutti confermati anche i giurati capitanati da Carolyn Smith: Guillermo Mariotto, Fabio Canino, Ivan Zazzaroni e Selvaggia Lucarelli. E a proposito delle liti pubbliche che hanno visto coinvolta la Lucarelli durante la scorsa edizione, in particolare con la concorrente Alba Parietti, Milly Carlucci ha tenuto a sottolineare: “Vi inviterei e riguardare le registrazioni. Perché il polverone e’ stato intorno, il brutto si è scatenato sul web ma in tv non si è visto niente che non rientrasse nelle dinamiche di una sfida sportiva…”.

E la sfida è pronta a ripartire sabato con l’agguerrito cast che si cimenterà in diversi stili di danza: balli caraibici, standard, latino-americani, ma anche prove a sorpresa che serviranno a valutare il loro grado di preparazione. “In questo show si ride e si scherza – ha ribadito Milly Carlucci – ma si suda e si lavora tantissimo. Un gruppo di non ballerini da trasformare in atleti in grado da dare una prestazione artistica credibile non è una passeggiata”. E infatti in molti hanno già perso un bel po’ di peso (il record per adesso è di Ciacci dimagrito di 20 kg). “Ho fatto tanto sport in vita mia ma questa è la sfida più grande che ho affrontato, sia fisica che artistica…”, ha ammesso il prestante Don Diamont.