Torre del Greco, sindaco arrestato: ancora dimissioni

56

Ancora dimissioni nella giunta e nel consiglio comunale di Torre del Greco (Napoli), città il cui sindaco dimissionario, Ciro Borriello, è stato arrestato lunedì con l’accusa di avere ricevuto ”fondi neri” in cambio di presunti favori alla ditta Fratelli Balsamo, che si occupava fino allo scorso giugno della raccolta dei rifiuti in città. A firmare la rinuncia al proprio mandato questa mattina sono stati l’assessore Domenico Balzano, titolare della delega alla Protezione Civile e impegnato in prima linea sul fronte incendi nei giorni dei roghi sul Vesuvio, e il consigliere eletto nella lista civica ”Ciavolino per Torre”, Antonio Trieste. Balzano è stato tra gli ultimi a vedere Ciro Borriello prima dell’arresto e dice: ”Questo non assolutamente una ‘sfiducia’ nei confronti del sindaco, che sono convinto saprà dimostrare la propria innocenza dalle accuse mossegli, ma un atto di responsabilità, che non ho fatto prima solo perché mi trovavo in vacanza, visto che ero pronto dal primo momento a rimettere il mandato”. Con Balzano salgono a sei (su sette) gli assessori dimissionari. Invece Antonio Trieste è il decimo consigliere a rassegnare le dimissioni su un totale di 24 rappresentanti politici presenti nell’assise di palazzo Baronale.