Tour tra le best practice
La seconda tappa a Nisida

47

Un tour delle “buone notizie”: dieci tappe in giro per l’Italia, in cerca di “buone pratiche” da far conoscere. Per ascoltare e confrontarsi, per coinvolgere giovani, Un tour delle “buone notizie”: dieci tappe in giro per l’Italia, in cerca di “buone pratiche” da far conoscere. Per ascoltare e confrontarsi, per coinvolgere giovani, operatori, genitori. E’ l’iniziativa del Garante per l’infanzia e l’adolescenza, Vincenzo Spadafora, che partirà domenica 15 febbraio. “Noi andiamo a vedere chi opera sul territorio – spiega Spadafora – dal 15 febbraio a fine marzo andremo in molte regioni italiane, anche per mettere sotto i riflettori storie in positivo che difficilmente trovano spazio sui giornali e in tv“. Titolo della nuova iniziativa dell’Authority è “Diritti al futuro”. Una piccola grande Italia da raccontare, perché sono migliaia le persone che ogni giorno si danno da fare, supplendo spesso ai vuoti lasciati da politiche sociali insufficienti. Le dieci realtà che il tour toccherà sono da questo punto di vista molto rappresentative: si comincia con L’Aquila, per proseguire con Nisida a Napoli, Milano, Rimini, Torino, Santa Venerina (Catania), Scalea (Cosenza), Parè di Conegliano (Treviso), Senigallia (Ancona) e infine Roma. Si incroceranno storie iniziate magari dentro la sofferenza e proseguite nel riscatto e nella costruzione. Sul sito dell’Authority (garanteinfanzia.org) ci sarà una pagina dedicata al tour e si coinvolgeranno i social per aumentare la partecipazione. Alcuni ragazzi racconteranno a modo loro il viaggio: sono quelli di Radio Kreattiva, potente realtà web che di stagione in stagione è diventata un punto di riferimento fra i giovani. Molti i temi trattati, dalla rieducazione di minorenni negli istituti penali all’integrazione scolastica, dalle famiglie solidali alle mamme-bambine, dallo studiare giocando alle dipendenze superate.