Touring Club, appello per salvare la Basilica di Sant’Angelo in Formis

34
Il Touring club italiano ha lanciato un appello alle Istituzioni affinché intervengano per ripristinare le condizioni della Basilica benedettina di Sant’Angelo in Formis a Capua (Caserta), “opera mirabile voluta dall’Abate Desiderio, l’unica ancora presente dopo la distruzione della contemporanea Basilica di Montecassino costruita dallo stesso Abate, abbandonata in condizioni di dissesto ambientale e inaccessibile ai fedeli e alle famiglie che risiedono nella zona”. “Dopo un lungo periodo di chiusura parziale e completa per i lavori di restauro delle strutture portanti della Chiesa e di restauro dei preziosi affreschi – ha sottolineato il Touring -, dopo la riapertura, si sono verificati crolli rovinosi di alcuni tratti delle mura che circondano tutta l’area archeologica comprendente l’antico tempio di Diana Tifatina, costruzione di epoca romana”. “Per troppo tempo – ha proseguito il Tci – a ridosso di queste antiche mura sono state costruite case e caseggiati di fortuna e abusivi, poi abbandonati. Con l’abbandono, il crescere di arbusti ed erbacce spontanei, con le pendenze in atto nella zona e quindi con la penetrazione delle acque piovane e con l’abbandono e la negligenza si sono verificati i cedimenti e i crolli”.