Tra arte e cultura ‘Comunicare l’Europa’ compie 10 anni

22

Roma, 29 gen. (Labitalia) – Il premio internazionale ‘Comunicare l’Europa’ compie dieci anni nel ricordo di Giancarlo Menotti e il 1° febbraio sarà ospitato nella sala del Refettorio della Camera dei deputati, con inizio alle ore 16. “Dieci anni -spiega a Labitalia Luca Filipponi, presidente dello Spoleto Festival e del Premio internazionale ‘Comunicare l’Europa’- veramente intensi, ma veloci: pieni di arte, di cultura e di Europa. Soprattutto, pieni di entusiasmo e di voglia di fare e di scoprire nuove cose e nuovi mondi con chi ci segue dalla prima edizione, come Giuseppe Catapano e Francesco Petrino, o chi ci segue con passione e grande entusiasmo da circa 5 anni come Paola Biadetti e Angelo Sagnelli”. “Grazie ai tanti artisti -sottolinea- che nel corso degli anni sono stati protagonisti e hanno contribuito a fare di questo premio un momento d’incontro davvero interessante e un importante momento di relazioni pubbliche internazionali”. “Ringrazio vivamente -continua Filipponi- Lisa Bernardini, presidente dell’Occhio dell’Arte, per il continuo sostegno culturale alle numerose attività che riguardano i nostri campi di afferenza; sostegno che vede spesso partecipare il sottoscritto agli eventi dell’Occhio dell’Arte, e viceversa”.

“In ‘Comunicare l’Europa’ -afferma- abbiamo voluto parlare di Europa, ma in ogni edizione lo abbiamo fatto parlando di cose diverse: dagli Usa ai Paesi Arabi, dall’America Latina alla Cina, seconda patria del nostro direttore artistico Sandro Trotti. Abbiamo parlato anche delle criticità dell’Europa con Antonio Tajani in tempi non sospetti, e per la precisione nel lontano 2004 abbiamo affrontato il tema della burocrazia Europa e negli ultimi anni abbiamo cercato di tracciare una via culturale all’Europa bruxellese molto ferma e attenta di più alle dinamiche economiche e politiche che non alle vicissitudini dei suoi cittadini. E allora cosa meglio dell’arte ci può indicare la via per una nuova Europa che in qualche modo dovrà essere riformata? ‘Comunicare l’Europa’ è una manifestazione divenuta tra le più accreditate e gettonate dal panorama nazionale ed internazionale”.

“Per i 10 anni e per gli 11 anni -sottolinea- dalla morte del maestro d’arte e musicista Giancarlo Menotti, non potevamo che celebrare questa figura che ha inventato l’asse Spoleto-New York e che ha fatto tanto per unire l’Italia e l’Europa agli Usa e al resto del mondo attraverso la sua creatura: il Festival dei Due Mondi, un grande laboratorio artistico, culturale e di sperimentazione sociale e comunicativa, un contenitore per il suo genere, quasi unico allora come oggi”. “I premiati, anche per questa decima edizione di ‘Comunicare l’Europa’, provengono dai campi più disparati (istituzioni, cultura, arte, comunicazione, spettacolo, scienza), ma -chiarisce- con il medesimo comune denominatore: mettere le proprie conoscenze al servizio di confini più rispetto a una personale e ristretta visuale, avendo bene in mente che le proprie competenze, risorse, opportunità e talenti possono e devono essere messi al servizio di una collettività più grande, che accolga sempre più e sempre meglio le diversità come figli di un’unica madre, l’Europa”.