Traccia su Bartali, l’emozione della famiglia

11

Roma, 19 giu.(AdnKronos) – “Mio nonno è una fonte di ispirazione per molti: sia per gli sportivi sia per i giovani in generale. Ha dimostrato coraggio e determinazione nello sport e nella vita. Per lui era importante credere e avere fede, non solo in termini cristiani, ma anche in sé stessi”. Lo afferma all’Adnkronos Lisa Bartali, nipote di , commentando la traccia di maturità sul grande campione di ciclismo. “E’ stata – aggiunge – una bellissima sorpresa. Sapere che mio nonno è argomento scolastico è un’immensa emozione. E’ una figura molto amata e ancora estremamente attuale. Ho nel cuore quando mi insegnò da piccola ad andare in bicicletta ai giardinetti pubblici. Ricordo che da lontano mi diceva come mettere bene i piedi. E’ un episodio che porterò sempre con me”.

“Fiero e orgoglioso che a molti anni dalla morte ancora si ricordi la figura di mio padre” è Luigi Bartali, figlio di Gino Bartali. “Ha fatto molto per l’Italia. Non andava a raccontare le sue imprese e le sue gesta personali perché era un uomo semplice e umile – dice all’Adnkronos – Sulla vita privata era taciturno, parlava solo di ciclismo e di sport in pubblico”. “Mio padre è stato un esempio: era una persona corretta nello sport, oggi cosa rara, e nella vita – sottolinea – I giovani dovrebbero capire il personaggio e il periodo in cui è vissuto e trarre dai suoi comportamenti esempi propri”.