Traiettorie hitech per fare breccia sui mercati globali. Convegno a a Portici

49
 

Come incrociare trend tecnologici e opportunità di sviluppo in nuovi mercati esteri per la filiera più avanzata delle costruzioni? Risponde a questa domanda lo studio realizzato dal Distretto ad Alta Tecnologia per le Costruzioni Sostenibili, Stress, in collaborazione con il network Deloitte, e che sarà presentato durante il convegno “Conoscenza e tecnologia, strumenti per politiche di sviluppo all’estero”, giovedì 16 giugno alle ore 15,30, presso il Museo di Pietrarsa a Portici.

L’evento è organizzato nell’ambito del progetto Crossbow il cui obiettivo è stato quello di delineare una strategia di internazionalizzazione partendo dal know-how tecnologico sviluppato dal Distretto STRESS e dai suoi soci, prodotti tecnologici che il mondo della ricerca ha realizzato in questi anni e che il mondo imprenditoriale ritiene pronti per una fase di “industrializzazione”.

All’evento intervengono Ennio Rubino, presidente Distretto Tecnologico Stress, Gianluca di Cicco Alessandro Lualdi di Deloitte Consulting e Sts, Ferdinando Fiore, dirigente ICE, Nicoletta Amodio, dirigente Ricerca e Innovazione Confindustria
nazionale, Antonio Romano, responsabile Area Assistenza Rete CCIE, Giovanni de Paoli preside della facoltà di Environmental Design di Montreal, Paolo Mauriello, direttore ITABC CNR, Giovanni Verreschi, Ceo Ett, 
Salvatore Rionero, Ceo Tecnosistem Spa. Coordina i lavori Caterina Meglio, Consigliere Delegato all’Internazionalizzazione
 di Stress.

Con il progetto Crossbow (Smart COmmunitieS and Social challenges- a Bridge Over the World) è stata colta l’opportunità, anche con il supporto dalla Regione Campania, di provare a delineare le traiettorie tecnologiche necessarie a guardare oltre confine, per esportare l’innovazione tecnologica prodotta e individuare dei benchmark cui far riferimento per indirizzare le nuove linee di ricerca.

Il convegno prevede due momenti con la presentazione del Report per l’internazionalizzazione redatto dal team Deloitte e con la tavola rotonda cui parteciperanno importanti rappresentanti di Confindustria, Assocamere estero, Regione Campania e Istituto per il Commercio Estero. Prevedrà inoltre la testimonianza di alcuni soci pubblici e privati del Distretto che hanno partecipato al progetto CrOSSBOW, e che attraverso il know-how sviluppato con i progetti di ricerca, hanno già avviato propri percorsi di attività all’estero.