Transizione energetica, da AHK Italien position paper per le istituzioni

70
Da meccanismi di supporto alle rinnovabili al sostegno fiscale alle imprese, fino alla necessità di integrare il PNRR: sono alcune misure chiave per favorire la transizione ecologica della nostra economia, messe in luce da un documento presentato a cura della Camera di Commercio Italo-Germanica (AHK Italien) in occasione del convegno “Ripensare l’energia: sfide e opportunità per un futuro sostenibile”
Il position paper curato dalla AHK Italien per portare alcuni aspetti chiave all’attenzione delle istituzioni, è stata, in rappresentanza dei propri soci, al centro suo Steering Committee Energy, composto dalle aziende socie Continental, E.ON, LANXESS e Siemens, nel corso dei lavori dell’evento organizzato insieme.

In un momento storico dove l’energia è in cima alle agende di imprese e decisori politici, l’iniziativa si è proposta di fare il punto sullo scenario attuale e sugli strumenti necessari per garantire uno sviluppo sostenibile delle aziende e proseguire sulla strada dalla transizione ecologica.
Con gli interventi di Floriano Masoero (Siemens), della Presidente AHK Italien MonicaPoggio (Bayer) e un keynote speech di Tommaso Barbetti (Elemens), il confronto è proseguito all’interno di una tavola rotonda con Lorenzo Bottinelli (BASF), Valeria Vivenzio (BASF), Marco Cesana (Bayer), Luca Conti (E.ON), Giovanni Giamminola (Unico La farmacia dei farmacisti), Marco Masin (LIDL) e Marco Stazi(Siemens).

Nel documento, curato dalla AHK Italien, mettendo in luce, all’attenzione delle istituzioni, le misure più urgenti per favorire la transizione ecologica e supportare aziende e cittadini in questo processo così delicato, viene sottolineata la necessità di definire i meccanismi di supporto alle rinnovabili e i criteri per identificare le aree idonee a ospitare impianti FER. Allo stesso modo, viene rilevata l’esigenza di un quadro normativo chiaro anche per le comunità energetiche rinnovabili e i soggetti che vi sono ammessi, così come che, a livello di sostegno alle imprese, occorre ad esempio estendere alle aziende le leve fiscali già disponibili in ambito residenziale (credito d’imposta), nonché alleggerire la posizione finanziaria delle imprese a fronte del caro energia.

«In quanto principale punto di incontro tra imprese italiane e tedesche, come AHK Italien vogliamo essere parte attiva del dibattito su un tema, quello dell’energia, che mai come oggi sta influenzando le scelte e lo sviluppo delle aziende», ha dichiarato la Presidente AHK Italien Monica Poggio, AD di Bayer in Italia. «Proprio come abbiamo cercato di fare oggi, credo che anche per l’energia la sfida di fondo sia nella capacità di creare connessioni, a più livelli. In primo luogo, tra attori pubblici e privati, data la vastità delle risorse richieste dalla transizione energetica, ma anche tra imprese e mondo della ricerca per accelerare l’innovazione. Sul piano sovranazionale, si tratta anche di connettere in modo ancora più forte Italia e Germania, sia a livello di politiche industriali, che nel ruolo nel contesto europeo, collaborando su progetti comuni».

Presentato durante l’evento da Frank Meyer (E.ON), il paper si concentra anche sugli strumenti atti ad accelerare la trasformazione digitale non solo delle aziende, ma anche di reti ed edifici, integrando l’intelligenza artificiale in tutta la catena del valore energetico e promuovendo un framework di interscambio dei relativi dati. Infine, a fronte dell’urgenza di accelerare indipendenza energetica e transizione ecologica, dal PNRR emergono alcune aree da integrare con misure più decise, soprattutto per quanto riguarda le fonti rinnovabili, il settore idrico, l’efficienza energetica e la decarbonizzazione.

«Il contesto attuale ha reso urgenti misure che possano accelerare l’indipendenza energetica e la transizione ecologica. Per questo motivo, consapevoli del nostro ruolo come imprese, abbiamo voluto stimolare un dibattito e un confronto verso la politica e le istituzioni. È questo il momento giusto per agire, incoraggiando la partecipazione e la discussione e trasmettendo spunti e idee concrete per dare impulso al percorso di transizione energetica e allo sviluppo economico del nostro Paese», ha affermato Frank Meyer, Presidente dello Steering Committee Energy AHK Italien e CEO di E.ON Italia.
Dello stesso avviso anche Floriano Masoero, CEO & Head of Smart Infrastructure di Siemens Italia: «La transizione gemella, energetica e digitale, mai come in questo periodo storico rappresenta sia un’urgenza sia un’opportunità per l’Europa e l’Italia. Il PNRR stanzia per questo fondi importanti per accelerare uno sviluppo più sostenibile e a basso impatto ambientale. Io credo che la capacità di fare sistema come imprese, istituzioni, comunità e cittadini per vincere questa sfida così trasformativa per il nostro futuro, sarà fondamentale, e la proposta concreta che presentiamo oggi come gruppo di aziende italo-tedesche di AHK vuole essere un primo importante passo in questa direzione».
In conclusione della giornata, il paper è stato anche oggetto di un confronto con l’Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia Guido Guidesi.


Nicola Rivieccio