Trapianti, dg ed esperti italiani riuniti a Napoli: Rendere esecutivo il protocollo per il prelievo di organi da donatori periti

59

Dopo la storica firma del nuovo protocollo per il prelievo di organi da donatori periti per causa incidentale con risvolti penali, posta nero su bianco, da parte del governatore Vincenzo De Luca, dal Procuratore Generale presso la Corte di Appello di Napoli Luigi Riello e dell’Avvocato Generale presso la Corte di Appello di Napoli, presidente Antonio Gialanella; ideato – giova ribadirlo – dal coordinamento delle associazioni di trapiantati e donatori “Ancora Insieme”, diretto dalla dottoressa Mariarosaria Focaccio , Responsabile del Servizio divulgazione per la donazione di organi Tessuti e Cellule della Regione Campania oggi, in sua presenza e alla presenza anche del P.G. di Salerno e di tutti i Procuratori Capo dei rispettivi distretti giudiziari, c’è stato anche l’incontro con il 98% dei Direttori Generali delle ASL e AORN della Regione Campania, capitanati dal D.G. per la tutela della salute e per il coordinamento del SSR, Antonio Postiglione .
L’incontro è stato organizzato dalla stessa dottoressa Mariarosaria Focaccio per meglio delineare e rendere assolutamente esecutivo il protocollo di che trattasi, peraltro magistralmente spiegato da un eccellente relatore del calibro del citato presidente Gialanella ad una nutrita rappresentanza di coordinatori ospedalieri intervenuti per la circostanza. Presenti all’evento anche il Prof. Massimo Cardillo, D. G. del C.N.T. il direttore Generale dell’Istituto Superiore di Sanità Prof Andrea Piccioli ed il Dott. Antonio Corcione Direttore del C.R.T.Centro Regionale Trapianti.