Tre medici beninesi a Napoli per un progetto di cooperazione e formazione sanitaria

50

Venerdì, 13 novembre alle ore 10:30, presso la sala congressi dell’Ospedale A.O.R.N. Santobono Pausilipon (sito in Via Della Croce Rossa n° 8, traversa Via Crispi, Quartiere Chiaia), ci sarà la presentazione dei tre medici beninesi che parteciperanno al protocollo di cooperazione internazionale e formazione sanitaria. È bene ricordare che il suddetto protocollo, stipulato il 14 luglio 2015, consiste in un’intesa finalizzata ad accogliere e formare giovani medici della Repubblica del Bénin per fargli acquisire competenze mediche utili allo svolgimento della loro attività una volta tornati nella loro terra d’origine. Sono tanti i soggetti attivi in questo accordo: l’Azienda Ospedaliera Pediatrica “Santobono Pausilipon”, rappresentata dal Direttore Generale Anna Maria Minicucci; il Presidio Ospedaliero “Santa Maria del Loreto Nuovo”, il cui Direttore Sanitario è la Dott.ssa Maria Corvino, Prof. Carlo Vosa, cardiochirurgo pediatrico presso il Secondo Policlinico di Napoli, la Madre Generale dell’Ordine delle Povere Figlie della Visitazione di Maria, Suor Pasqualina Pignatiello; la Fondazione “Paolo Vive”, presieduta dal Dott. Vincenzo Cangiano; l’Associazione “MedicHelpAGdorsi Onlus”, delle Dott.sse Mena e Marilina D’Orsi e il Centro medico comunale beninese di Kalalé, diretto dal Dott. Boniface Kpacha, da cui proverranno parte dei giovani medici. Il tutto con la supervisione del Consolato del Bénin a Napoli, rappresentato dal Console Giuseppe Gambardella. I tre medici che parteciperanno a questa iniziativa sono Suor Hubertine, Medico generico e Religiosa dell’Ordine delle Povere Figlie della Visitazione di Maria. Suor Hubertine è di origine togolese e ha già iniziato il tirocinio presso l’ Ospedale Santobono Pausilipon sotto la direzione del Direttore Generale Anna Maria Minicucci. Poi ci sarà il Dott. Boniface Kpacha, Medico-Chirurgo e Direttore del Centro di Salute Comunale di Kalalé, che svolgerà il proprio tirocinio al Secondo Policlinico di Napoli, nello staff del cardiochirurgo pediatrico Prof. Carlo Vosa. Infine la Dott.ssa Chapargui Sadyath Dangniré, Ostetrica di Stato maggiore, si formerà presso il Presidio Ospedaliero Santa Maria del Loreto Nuovo, sotto la supervisione del Direttore Sanitario Maria Corvino che si è dimostrata fin da subito disponibile ad accogliere quest’iniziativa. «Questo progetto, da tempo voluto, ha un forte valore umanitario e sociale. I medici beninesi e quelli napoletani avranno modo di confrontarsi e arricchirsi a vicenda. La stipula di questo protocollo è un momento di integrazione tra l’Italia e il Bénin. Come ho più volte precisato in simili iniziative passate, è stato scelto il protocollo d’intesa proprio perché è un atto bilaterale e biunivoco che impegna entrambe le parti a perseguire lo stesso progetto. Ovvero cercare di migliorare le condizioni di salute del popolo beninese», ha dichiarato il Console Giuseppe Gambardella.