Tre sottosegretari campani: Carlo Sibilia e Angelo Tofalo e la new entry Giuseppe De Cristofaro

58

Sono i cinquestelle Carlo Sibilia e Angelo Tofalo e il Leu Giuseppe De Cristofaro i tre i sottosegretari campani nominati questa mattina dal Consiglio dei ministri. Per i primi due si tratta di una conferma; per De Cristofaro, sottosegretario all’Istruzione, di un debutto. Napoletano, 48 anni, De Cristofaro è stato coordinatore nazionale dei Giovani Comunisti, l’organizzazione giovanile del Partito della Rifondazione Comunista e in seguito segretario della Federazione di Napoli di Rifondazione. Eletto per la prima volta deputato alle elezioni politiche del 2006, nel 2018 fu candidato al Senato con Liberi e Uguali senza essere eletto.
Avellinese, 33 anni, Sibilia è un volto storico del M5S in Campania: tra i co-fondatori del Meetup Amici di Beppe Grillo di Avellino, fu eletto deputato alle elezioni politiche del 2013 e scelto da Grillo nel direttorio insieme con Di Battista, Di Maio, Fico e Ruocco. Primo firmatario di una legge che mirava all’abolizione delle cartelle per i piccoli debiti, fu rieletto nel plurinominale in Campania nel 2018 e promosso sottosegretario al Viminale nel primo governo Conte.

In foto Carlo Sibilia

Salernitano di Pellezzano, 38 anni, anche Tofalo mantiene la delega nel cambio di governo. Già sottosegretario alla Difesa col ministro Trenta, adesso lavorerà a stretto contatto con il neo ministro dem Guerini. Come Sibilia, anche Tofalo è stato eletto deputato alle elezioni politiche del 2013 e confermato cinque anni dopo.

in foto Angelo Tofalo