Tredicenne suicida, carabiniere commenta: Era stato educato come un coniglio. Ma l’arma si dissocia

507

“In merito ai contenuti pubblicati su una piattaforma social da parte di un Ufficiale dell’Arma in relazione al suicidio di un 13enne” (‘Se allevi conigli non puoi pretendere leoni’, ‘magari la colpa è di chi non ha saputo far crescere adeguatamente quel ragazzino’), l’Arma dei carabinieri sottolinea all’Adnkronos che “trattasi di commenti espressi a titolo personale, le cui responsabilità ricadono esclusivamente sull’interessato”. Sul commento espresso dopo la morte del giovane di Gragnano l’Arma, “dal canto proprio, ha avviato un procedimento amministrativo per le valutazioni disciplinari”.