Treni, Fs: 6500 controlli in un giorno in Campania, mille “portoghesi”

77
Oltre 6.500 controlli in un solo giorno di verifiche a terra e a bordo dei treni regionali ritenuti maggiormente “a rischio evasione”: più di mille persone non in regola individuate e allontanate. Un centinaio i passeggeri sprovvisti di titolo di viaggio che hanno regolarizzato la loro posizione. E’ il bilancio del primo giorno di una nuova ed ennesima tornata di contrasto all’evasione tariffaria attuata in Campania da Trenitalia Regionale. L’attività, si legge in una nota, condotta in maniera sistematica e strutturale, prevede un periodico potenziamento, in ciascuna regione, con il contributo di controllori e agenti di Protezione Aziendale provenienti da tutt’Italia. Il personale ferroviario, organizzato in cinque squadre, passerà al setaccio fino al 10 giugno tutte le linee regionali, concentrando le verifiche sui treni e nelle fasce orarie considerate più sensibili al fenomeno.