Trenitalia, altri 2 treni rock per la Campania. De Luca: Ne acquisteremo in tutto 215, un investimento gigantesco

58

Due nuovi treni Rock saranno impiegati sui binari delle ferrovie della Campania. I due nuovi convogli destinati al traffico locale sono stati consegnati questa mattina nell’ambito di una cerimonia alla quale hanno preso parte il presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, e l’amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Luigi Corradi. La consegna rientra nel programma di fornitura previsto dal contratto di servizio siglato con la Regione che prevede la fornitura di treni nuovi che, con i 24 treni in circolazione, garantiranno il rinnovo della flotta entro il 2025. Un programma ambizioso per il quale la Regione ha previsto un ingente investimento anche in favore dell’Eav dove il rinnovo della flotta è già in corso. L’offerta di Trenitalia per il trasporto locale quest’anno in Campania e’ stata particolarmente apprezzata: infatti c’è stato un incremento del 35 per cento. Sempre oggi è stato presentato anche un treno ad Alta frequentazione completamente rinnovato.
I nuovi treni Rock e i 24 Jazz in circolazione si aggiungono ovviamente alla flotta che Trenitalia ha a disposizione. Nuovi treni che avranno naturalmente di una programma di manutenzione che, come ha spiegato De Luca, avrà ricadute positive sui livelli occupazionali. I nuovi treni Rock , nella versione a 5 carrozze, possono accogliere fino a 1476 persone, con 2 postazioni dedicate a persone diversamente abili. Costruiti negli stabilimenti Hitachi Rail i Rock sono riciclabili fino al 97 per cento e consentono una riduzione del 30 per cento dei consumi energetici.
Il nostro “obiettivo è quello di mettere sui binari 215 treni nuovi. Abbiamo un programma gigantesco di investimento per un miliardo e 200 milioni e stiamo procedendo alla consegna di treni nuovi sia a Trenitalia che alla nostra azienda Eav” ha detto il presidente della giunta regionale della Campania. “Entro un anno e mezzo avremo rinnovato il parco veicoli su ferro e su gomma”, ha proseguito De Luca, e “realizzare questo programma di investimento consente di poter produrre e garantire lavoro”.