Trenitalia, scatta l’orario invernale: tutte le novità per i collegamenti in Campania

76

Domenica 15 dicembre entra in vigore l’orario invernale di Trenitalia. L’offerta regionale, concordata con la Regione Campania che programma e finanzia il servizio, è stata organizzata per rispondere sempre più alle esigenze di mobilità delle persone che usano il treno per motivi di lavoro, di studio o per turismo. Tra le novità per i pendolari si segnalano in particolare due nuovi collegamenti tra Napoli e Cancello nei giorni feriali e, sul tratto Salerno – Mercato San Severino, otto corse prolungate fino a Montoro Forino. Sulla linea storica Napoli – Salerno, inoltre, confermata la fermata a Torre Annunziata Città per quattro corse ogni giorno. Sulla Linea 2 metropolitana, nei giorni di sabato, domenica e festivi la frequenza tra una corsa e l’altra à stata incrementa, con il passaggio di un treno ogni sette minuti. Maggiore attenzione anche ai viaggi di piacere grazie ad accordi volti a incrementare il turismo. Sono infatti previsti sconti per l’acquisto dei biglietti dei bus City Sightseeing per i clienti dei treni regionali per Napoli e, se il biglietto del treno ha come destinazione una località della tratta Bus “Museo di Capodimonte” è possibile acquistare un biglietto abbinato “Bus+ ingresso Museo” al prezzo speciale di 15 euro. Altre agevolazioni sono previste per le persone che utilizzano i treni regionali per recarsi verso località sede di siti museali ed archeologici: ingressi 2×1, fastlane per evitare file, sconti ai bookshop nei principali siti archeologici della Campania (Paestum, Santa Maria Capua Vetere, Elea-Velia, Pompei, Ercolano, Certosa di San Lorenzo di Padula). Per chi volesse raggiungere gli scavi di Pompei, inoltre, istituito il servizio Pompei Link che con bus navetta in coincidenza con il treno accompagna il viaggiatore dalla stazione fino all’ingresso del sito archeologico. In occasione di eventi di grande interesse, potenziati i servizi con corse aggiuntive e più posti offerti. Come nel caso di Luci d’Arista a Salerno che, fino al 6 gennaio, potrà essere raggiunta con un maggior numero di corse nelle giornate di venerdì, sabato e festivi fino ad Arechi (area di parcheggi) e collegamenti con Caserta e Napoli con itinerario su linea storica. Sarà inoltre incrementato entro il 2020 il numero di emettitrici automatiche di biglietti che passerà dalle attuali 80 a 118, rendendo così più semplice l’acquisto dei tagliandi di viaggio. Sempre entro il prossimo anno, per migliorare comfort ed esperienza di viaggio delle persone, circolerà sulla rete regionale il primo dei 25 nuovi treni Rock, moderni convogli a doppio piano, il cui acquisto è previsto dal nuovo contratto di servizio siglato lo scorso 2 dicembre con la Regione Campania.