Trivelle: Emiliano, no ad astensione Pd

48

(ANSA) – CERNOBBIO (COMO), 18 MAR – “Mi auguro che non avvenga un ordine di astensione o sarò costretto a non rispettarlo”: il presidente della Puglia, Michele Emiliano, è pronto ad autodenunciarsi agli organi di garanzia del Pd.
    “Io – spiega arrivando al forum di Confcommercio a Cernobbio – andrò a votare e voterò sì”.
    “Sentirmi dire che la colpa del referendum è delle Regioni è ingiusto”, aggiunge con un avvertimento ai suoi “amici Debora Serracchiani e Lorenzo Guerini”, vicesegretari del Partito. “Ci vuole un po’ di rispetto nei confronti delle assemblee legislative” regionali, dice. Una precisazione è anche per il premier Matteo Renzi: “io – conclude – non ho promosso nessun referendum”.
   

(ANSA) – CERNOBBIO (COMO), 18 MAR – “Mi auguro che non avvenga un ordine di astensione o sarò costretto a non rispettarlo”: il presidente della Puglia, Michele Emiliano, è pronto ad autodenunciarsi agli organi di garanzia del Pd.
    “Io – spiega arrivando al forum di Confcommercio a Cernobbio – andrò a votare e voterò sì”.
    “Sentirmi dire che la colpa del referendum è delle Regioni è ingiusto”, aggiunge con un avvertimento ai suoi “amici Debora Serracchiani e Lorenzo Guerini”, vicesegretari del Partito. “Ci vuole un po’ di rispetto nei confronti delle assemblee legislative” regionali, dice. Una precisazione è anche per il premier Matteo Renzi: “io – conclude – non ho promosso nessun referendum”.