“Troppe cattiverie”, Santarelli difende Toffa

31

Roma, 13 apr. (AdnKronos) – “Ho letto tante cattiverie sotto la foto di Nadia che ho la nausea”. Così Elena Santarelli, in un commento ad un post di Nadia Toffa, esprime la sua indignazione verso le critiche rivolte alla conduttrice delle Iene, impegnata in una battaglia contro il cancro. “Io che sto combattendo con mio figlio so benissimo (lo immagino) che Nadia vuole solo normalità e non è obbligata a raccontare nei dettagli cosa fa e se deve fare altre cure, sono problemi suoi”, sostiene Santarelli, che appena un mese fa sui social ha svelato che suo figlio Giacomo ha un tumore. Secondo la showgirl “quando una persona si ammala o quando un famigliare si ammala la prima cosa che si vuole è ‘voglia di normalità e di continuità’. Avere tutti i giorni persone che ti chiedono ‘ehi come va? è stressante”.

E a chi la contesta sostenendo che spesso ciò che potrebbe apparire “invadenza è solo una forma di vicinanza e va rispettata” Santarelli replica: “Io sono la prima a sapere che tutti lo fanno con affetto, mi riallacciavo al discorso di Nadia di voler girare pagina sul posto di lavoro e in tv…ovvio che chi chiede di mio figlio o di Nadia o di altri malati in generale lo fa con affetto ma quando leggo certe cattiverie sotto la foto di Nadia credimi che mi feriscono, volevo cercare di spiegare che questa ragazza vuole normalità pur affrontando questo percorso”.