Trump contro tutti, foto simbolo del G7

27

(AdnKronos) – Ci sono state centinaia, se non migliaia, di foto scattate al G7. Ma una in particolare è diventata virale, si legge sul ‘Washington Post’.

Nell’immagine la cancelliera tedesca Angela Merkel, che l’ha pubblicata per prima sul suo profilo Instagram, è in piedi dietro a un tavolo lungo e stretto: mani appoggiate sul piano, fissa il presidente Trump che si trova dall’altra parte. “Secondo giorno del G-7 in Canada: incontro spontaneo tra due sessioni di lavoro”, ha scritto la leader tedesca postando lo scatto in cui c’è la sintesi del summit: Trump da una parte, tutti gli altri dall’altra.

Ma Trump è arrabbiato? Annoiato? Divertito? Non si capisce. Gli occhi di Trump, che sta seduto a braccia incrociate, fissano in modo assente davanti a sé, concentrati nella direzione della Merkel ma non abbastanza.

Intorno ai due ci sono una sfilza di altri leader, ognuno con uno sguardo indefinito. Del presidente francese Macron si intravede solo la fronte corrucciata. Il primo ministro giapponese Shinzo Abe, braccia incrociate sul petto, invece è pienamente visibile nell’inquadratura ma i suoi pensieri rimangono imperscrutabili quanto quelli degli altri, con il suo sguardo perso da qualche parte sopra la testa della Merkel. Alla sinistra di Abe c’è il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti John Bolton, l’unico nella foto che sembrava sia lì lì per parlare.

Per molti, quell’immagine vale più di “mille parole”. Steffen Seibert, portavoce della Cancelliera, sul proprio account Twitter ha specificato che l’autore dello scatto è Jesco Denzel, uno dei fotografi che fanno parte dello staff della comunicazione del governo tedesco.

La Casa Bianca, in una sorta di botta e risposta social, ha replicato soprattutto con gli scatti in bianco e nero diffusi dalla portavoce Sarah Sanders. La scena probabilmente è la stessa immortalata da Denzel, ma l’inquadratura e il ‘clima’ sono totalmente diversi. Trump è ancora seduto di fronte a Merkel, Macron e May. Non si percepisce, però, contrapposizione. Il presidente americano, affiancato dal premier canadese Justin Trudeau, appare come il protagonista principale di un colloquio in cui tutti -anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intento a leggere un documento- ascoltano.

Da qualche ora, invece, inutile cercare immagini relative al G7 profilo Twitter di Trump. Il presidente, dopo i messaggi al vetriolo indirizzati a Trudeau e la decisione di non firmare il documento finale, ha provveduto a rimuovere la foto di gruppo scattata a Charlevoix.