Tumori al pancreas, farmaci nanotecnologici: scoperto il biomarcatore per cure su misura

51

Contro il cancro del pancreas ricercatori italiani del’Universita’ di Verona hanno scoperto un nuovo biomarcatore per personalizzare la terapia con farmaci nanotecnologici. Il biomarcatore, chiamato IL8, quale fattore predittivo di risposta al nuovo farmaco e’ stato individuato dal gruppo di ricerca diretto da Davide Melisi, oncologo della Sezione di Oncologia medica del dipartimento di Medicina dell’Universita’ di Verona, e gli esiti sono stati recentemente pubblicati sulla rivista scientifica Clinical Cancer Research. “Il tumore del pancreas e’ la neoplasia maggiormente resistente ai trattamenti chemioterapici convenzionali – spiega Melis -.Le nanotecnologie hanno dato a oggi i migliori risultati sperimentali sia nel trattamento dei pazienti di nuova diagnosi che in quelli gia’ trattati, ma avere a disposizione un biomarcatore che possa far decidere quale terapia possa essere piu’ indicata e’ quanto mai indispensabile”. Lo studio, sostenuto da Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, ha dimostrato che la semplice misurazione, nel plasma dei pazienti, del fattore circolante IL8 sia il piu’ importante indicatore dell’attivazione, nel tumore, di TAK1, una componente di una delle vie di segnalazione maggiormente responsabili di chemioresistenza in queste neoplasie e identificata proprio dal gruppo di ricerca veronese.