Turismo, 1 impresa su 3 a guida femminile: Napoli al terzo posto in Italia con 5.400 Pmi rosa

37

Crescono le imprese femminili nel turismo, un settore nel quale il tasso medio di femminilizzazione e’ piu’ elevato rispetto al complesso del sistema economico nazionale. E buona parte di questa crescita e’ dovuta alle performance del sud Italia con Basilicata e Puglia in testa, seguite dalla Sicilia. Sono questi alcuni dei dati presentati a Villa Igiea, a Palermo, nel corso del IV forum terziario donna di Confcommercio e contenuti in un’analisi redatta da Confcommercio e Unioncamere-Isnart. Sono infatti oltre 459 mila le imprese che svolgono attivita’ turistiche in Italia (dati al secondo trimestre 2017), pari al 7,6% delle imprese totali (6,07 milioni).
Delle imprese turistiche un terzo (il 29,7%, ovvero una su tre, circa 136 mila) e’ gestita da donne contro un tasso medio di femminilizzazione in Italia del 21,8% (una su cinque). Considerato invece l’insieme delle imprese femminili presenti nel sistema economico italiano (1,3 milioni) quelle incentrate su attivita’ turistiche (ricezione, ristorazione e intermediazione) rappresentano il 10% delle imprese totali. Numeri che sono anche in crescita. Dal 2015 ad oggi, infatti, le imprese femminili nel turismo segnano un +4,9% contro una crescita complessiva della filiera del +4,2% un risultato sul quale influisce soprattutto la performance del Sud. Ma anche negli altri comparti dell’economia la crescita di imprese femminili supera quella delle imprese maschili (+1,1% contro lo 0,3%). Ed e’ proprio il Mezzogiorno l’area geografica dove si trova la maggior concentrazione di imprese turistiche guidate da donne (oltre 40 mila) mentre il Nord est e’ l’area a piu’ alto tasso di femminilizzazione: il 31% sul totale delle imprese del turismo. La classifica per numerosita’ in valore assoluto di imprese femminili nel turismo vede tra le prime dieci province Roma (10.622), seguita da Milano (5.597) e Napoli (5.400) sul podio e poi Torino, Brescia, Salerno, Bolzano, Firenze, Verona e Genova. La prima provincia siciliana presente nella classifica e’ Palermo e si trova al 20esimo posto con 1.659.