Turismo, 400 tour operator britannici fanno tappa a Sorrento per la Conferenza ITT

33
I principali operatori del turismo britannico si danno appuntamento da oggi al 14 giugno a Sorrento (Napoli) per fare il punto sul turismo in Europa, ma anche per concentrarsi sull’appeal che la Costiera e in generale l’Italia hanno nei confronti dei vacanzieri delle isole britanniche. L’occasione è l’edizione 2017 della Conferenza ITT (Institute for Travel and Tourism), interamente dedicata ad incontri con esperti, ospiti italiani e stranieri e caratterizzata da una serie di eventi di networking a cui parteciperanno 400 professionisti dell’industri del viaggio, impegnati per tre giorni anche in visite guidate e cene di gala. “Sono lieto che la Conferenza abbia registrato un tutto esaurito. E’ una conferma che i professionisti dell’industria dei viaggi continuano a dare un valore significativo al ‘fare rete’. L’elenco dei delegati e’ un vero e proprio ‘Who’s Who’ del settore”, sostiene Steven Freudmann, presidente di ITT, sottolineando che i numeri limitati nella partecipazione “garantiscono che l’evento offra un ambiente esclusivo di incontro e di networking”. I diversi incontri a Sorrento prevedono la partecipazione, tra gli altri, di George Osborne, l’ex cancelliere britannico e di direttore dell’Evening Standard, Julie Meyer, Presidente, CEO e Fondatore, Ariadne Capital; Soeren Hartmann, Amministratore Delegato di DER Touristik Group; Pierfrancesco Vago, Presidente Esecutivo di MSC Crociere e Presidente di CLIA Europe; Sir David Michels, presidente di Michels & Taylor ed ex Presidente della British Hospitality Association. “Cuore” dell’organizzazione è ‘#EatDrinkLoveItalian’, il luxury magazine londinese che rappresenta un punto di riferimento per la comunità del luxury in chiave italiana nella capitale britannica.