Turismo accessibile, bando Cosme da 900 mila euro

55

Favorire l’adattamento dei prodotti e dei servizi turistici alle esigenze delle persone con bisogni speciali di accesso: è l’obiettivo del bando Cosme della Commissione europea che mette sul piatto risorse per 900mila euro. Le proposte devono riguardare prodotti turistici (quali  itinerari/percorsi/offerte turistiche) centrati su sport o attività all’aria aperta (Asse A) oppure sul patrimonio culturale (Asse B) e integrati all’interno dell’offerta principale dei fornitori. Il “prodotto” può essere o l’estensione/aggiornamento di pacchetti o itinerari esistenti o un prodotto turistico interamente nuovo: in ogni caso dovrebbe avere lo scopo di innescare una trasformazione tangibile della filiera dell’offerta turistica nella destinazione scelta e al termine del progetto imprese e operatori che prima non erano accessibili dovrebbero essere integrati in un’offerta turistica commerciale. I progetti devono avere come oggetto lo sviluppo e la promozione un prodotto turistico innovativo, competitivo, accessibile e transnazionale, le cui attività si sviluppano su almeno 2 Stati ammissibili. Beneficiari dei contributi sono autorità pubbliche governative (nazionali, regionali o locali) e loro associazioni; istituti di istruzione e di formazione, comprese università e centri di ricerca; Camere di commercio; agenti di viaggio e tour operator; organizzazioni senza fini di lucro (pubbliche o private), Ong, organizzazioni della società civile, fondazioni, think-tank; Pmi che operano nel settore del turismo; organizzazioni nazionali, regionali e locali per il turismo, agenzie pubbliche e private che si occupano di promozione turistica. Il contributo comunitario può coprire fino al 75 per cento delle spese ammissibili, per un massimo di 125mila euro (saranno finanziati al massimo 8 progetti) Le proposte progettuali vanno inviate in formato elettronico entro le ore 17 del prossimo 30 giugno.

Scarica il bando