Turismo, Agerola e Ravello capitali di arte e gusto

89

Si terrà lunedì 12 agosto a Ravello la quarta edizione di ‘Calici di Stelle’, prestigioso evento che unisce all’arte l’enogastronomia col valore aggiunto dei leggendari panorami della Costa d’Amalfi. Dal tramonto all’alba i visitatori potranno perdersi fra le vie ravellesi lungo un itinerario disseminato di bellezze artistiche, assaporando i vini delle più prestigiose cantine e i piatti preparati per l’occasione dai più grandi chef della Costiera, come Massimo Criscuolo, Mimmo di Raffaele e Petronilla Naclerio. La presenza di quest’ultima è particolarmente importante, perché rende onore all’intera categoria delle ”capitane” di cucina, troppo a lungo trascurate, ma che cominciano finalmente ad imporsi in un ambiente storicamente dominato dai colleghi maschi. L’itinerario toccherà l’Auditorium all’aperto alle spalle del Duomo, Via San Giovanni del Toro e l’omonima piazzetta, proseguendo lungo la panoramica via Santa Margherita, per poi giungere in Piazza Fontana Moresca.
Un’opportunità di ”vivere Ravello in tutti i sensi”, sintetizza il Sindaco Salvatore Di Martino, ”grazie a un’esperienza che riunisce tutte le eccellenze del luogo musica, enogastronomia, bellezza naturale e architettura”. A rimarcare la vocazione al gusto della Costa d’Amalfi, ad Agerola è appena nato l’UniCampus Principe di Napoli, un’iniziativa perseguita con tenacia dal Sindaco Luca Mascolo che è riuscito in un piccolo miracolo di tutela ambientale e rilancio culturale, trasformando il rudere di un ecomostro risalente ai tempi del fascismo, in un moderno edificio dove – a picco sul mare e all’interno di un parco secolare – ha trovato sede questa università dell’alta cucina che si propone di formare ai principi dell’enogastronomia etica il meglio delle nuove generazioni di cuochi.