Turismo: Arezzo cerca un destination manager

9

Arezzo, 11 lug. (Labitalia) – La Fondazione Arezzo Intour cerca un destination manager: la nuova realtà costituita dal Comune di Arezzo per sviluppare e organizzare le politiche del turismo della città e del territorio seleziona, tramite un avviso pubblico (disponibile all’indirizzo web http://www.arezzointour.it/dm/), un professionista che possa aiutare l’ente a mettere in pratica le strategie di marketing territoriale e la gestione della destinazione Arezzo.

Il destination manager dovrà ideare, implementare, gestire e coordinare la programmazione della Fondazione, assicurando la valorizzazione delle sue peculiarità. Un lavoro che dovrà essere svolto con particolare riguardo alle due anime che caratterizzano la Fondazione Arezzo Intour ovvero turismo e innovazione. Al destination manager si richiede comprovata esperienza, avendo svolto ruoli similari in imprese italiane o straniere dedicate a incoming e distribuzione del prodotto turistico. La domanda, corredata di documenti finalizzati a presentare la professionalità del candidato, dovrà essere presentata esclusivamente online tramite la pagina dedicata nel sito internet della Fondazione (www.arezzointour.it/dm/) e pervenire entro le ore 23 del 7 agosto 2018.

La scelta del destination manager sarà effettuata dal consiglio di amministrazione della Fondazione sulla base dell’analisi delle candidature a cui potranno seguire colloqui eventualmente ritenuti necessari a un approfondimento. L’incarico avrà durata annuale rinnovabile fino a scadenza del mandato del Cda stesso, previa approvazione di quest’ultimo dell’operato del destination manager. La Fondazione Arezzo Intour è una realtà ad oggi unica in Italia, che basa la sua operatività sulla sinergia tra pubblico e privato, attraverso meccanismi di reale condivisione e attivazione di processi virtuosi. Un progetto originale che fa dell’innovazione il suo pilastro e che nasce due anni fa nella mente dell’assessore al Turismo del Comune di Arezzo, Marcello Comanducci, con l’obiettivo di far emergere la città toscana, bellissima ma ancora poco conosciuta, nel panorama turistico nazionale.