Turismo: dipinto Divina Misericordia a Vilnius diventa digitale

25

Vilnius, 25 set. (Labitalia) – In occasione della recente visita di Papa Francesco, la città di Vilnius in collaborazione con la Vilnius Gediminas Technical University ha presentato un nuovo progetto di realtà virtuale: il modello 3D del Santuario della Divina Misericordia, situato nella capitale lituana, che ospita il dipinto originale della Divina Misericordia, una delle più importanti raffigurazioni del mondo cattolico. Il modello 3D, realizzato con l’aiuto di droni e tecnologia all’avanguardia, rispecchia perfettamente ogni millimetro del Santuario e del suo famoso dipinto. I primi a sperimentare il progetto sono stati Pedro López Quintana, nunzio apostolico in Lituania, e Gintaras Grušas, arcivescovo di Vilnius.

Il sindaco della città, Remigijus Šimašius, ha dichiarato: “A Vilnius la religione ha sempre giocato un ruolo importante e l’immagine della Divina Misericordia ha avuto un forte impatto nel mondo cattolico, diffondendosi nelle chiese di tutto il mondo. Dopo essere stato nascosto per molti anni durante l’occupazione sovietica, il dipinto oggi attira ogni anno migliaia di fedeli e con l’aiuto della tecnologia speriamo di raggiungere ancora più persone. Questo progetto è l’esempio che religione e tecnologia possono coesistere e rappresenta perfettamente come Vilnius si sta muovendo verso il futuro con creatività e ingegno senza dimenticare il passato”.

Il progetto è un’iniziativa di Go Vilnius, l’agenzia di sviluppo turistico e commerciale della città, realizzato in collaborazione con Vgtu LinkMenų fabrikas, il centro di innovazione e creatività della Vilnius Gediminas Technical University (Vgtu) e con il supporto di Drone Team, una società locale di scansione e produzione 3D. Dopo aver trasferito un’intera chiesa nella realtà virtuale e regalato al Papa un piccolo presepe per Natale, il team di Vgtu LinkMenų fabrikas ha utilizzato una tecnologia all’avanguardia per eseguire una scrupolosa scansione di ogni millimetro del dipinto e dell’ambiente circostante per creare una riproduzione fedele del Santuario.

“Nel 1934 a Vilnius è stata dipinta la Divina Misericordia così come era apparsa in una mistica visione a Suor Faustina. Ogni secolo ha trovato il proprio modo per rappresentare l’immagine di Gesù e nel 21° secolo abbiamo realizzato questo progetto utilizzando le nuove tecnologie della realtà virtuale, la scansione 3D e la modellazione”, ha affermato Eglė Girdzijauskaitė, responsabile del progetto creativo di Vgtu LinkMenų fabrikas.

Con le sue chiese pittoresche e le strette strade acciottolate, Vilnius è una città di contrasti. Conosciuta per oltre 400 anni come una delle più importanti destinazioni religiose, oggi attrae migliaia di fedeli ogni anno. La capitale ha abbracciato l’era digitale, ampliando l’uso della tecnologia alla religione. Il dipinto è un’icona per i cattolici di tutto il mondo e uno dei tesori più sacri del Cattolicesimo che insieme al Santuario è diventato un luogo di pellegrinaggio dove chiedere la benedizione.

La città ha ufficialmente presentato il modello 3D in occasione della visita del Papa e invita i turisti di tutto il mondo a dare uno sguardo virtuale al dipinto che può essere osservato con gli occhiali per realtà virtuale e sul sito web, con lo scopo di raggiungere i fedeli di tutto il mondo e avvicinarli il più possibile alla pittura sacra. Il formato 3D del Santuario della Misericordia è disponibile al sito www.divinemercy3d.com.