Turismo, domenica l’Archeotreno torna a fare rotta su Pompei e Paestum

321

Il successo registrato dall’Archeotreno, il convoglio che ogni quarta domenica del mese consente ai turisti di raggiungere in vetture d’epoca i siti archeologici di Pompei e Paestum, ha spinto Fondazione Fs e Regione Campania a proporre una novità che renderà ancora più interessanti viaggio ed escursioni. Da domenica prossima, infatti, due archeologi accompagneranno i turisti durante il tragitto in treno, fornendo indicazioni su luoghi e itinerari di particolare fascino turistico e culturale nell’area di Pontecagnano, dove il treno ferma alle 15.42. Le carrozze Centoporte, infatti, partiranno da Napoli Centrale alle 10.10 per raggiungere la prima fermata, Pietrarsa-San Giorgio a Cremano (10.30), e poi ripartire verso Pompei, con arrivo alle 10.51. Il treno storico attenderà i passeggeri che, al ritorno dalla visita agli Scavi, ripartiranno alle 15.05 per giungere a Pontecagnano e poi a Paestum (16.01) per recarsi al sito dove gli antichi templi romani li accoglieranno con la loro bellezza, immutata malgrado i segni del tempo. Il ritorno è previsto alle 17.42, con arrivo a Napoli alle 19.32. A bordo treno si potranno acquistare i voucher per l’accesso ai due Parchi Archeologici a tariffa ridotta e con ingresso prioritario.
Il costo del biglietto di andata e ritorno è di 20 euro per gli adulti, 10 euro per i ragazzi. I bambini (fino a 4 anni non compiuti) accompagnati da un adulto pagante, viaggiano gratis (senza garanzia di posto a sedere). Prezzo ridotto del 50% per chi sceglierà di utilizzare il treno storico solo all’andata o al ritorno. I biglietti per Archeotreno Campania sono acquistabili attraverso i principali canali di vendita Trenitalia o direttamente a bordo treno senza alcuna maggiorazione. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito www.fondazionefs.it o la fanpage ufficiale della Fondazione FS su Facebook.