Turismo, è Napoli la città più ricercata in rete

51

Un aumento del 19,3% (fonte Enit) di turisti che hanno scelto sul web l’Italia come meta quest’estate, con Napoli (+25%), Firenze (+10%) e Milano (+8%) le città più ricercate in rete mentre tra le località di maggior interesse figurano Dolomiti (+20%), Cinque Terre (+17%) e Lago di Garda (+12). Questi i dati diffusi per la seconda edizione di Ecososistemi digitali, promosso da Mibact, Mise e Regioni, che si terrà il 1° dicembre a Firenze “per fare il punto sull’avanzamento della digitalizzazione nella promozione turistica” e “definire i nuovi step”. Il turismo digitale, si spiega, è “un settore in espansione che, come evidenziano i dati di Google Trends relativi all’estate 2017, ha visto impennarsi le ricerche in rete relative alle mete turistiche del nostro Paese”. I Paesi che, online, hanno dimostrato il maggiore interesse per l’Italia sono Germania, Usa, Regno Unito e Francia, quelli con una maggiore crescita di interesse Argentina (+24%), Russia (+20%), Australia (+11%) e Spagna (+10%). L’incremento è avvenuto a partire da primavera, con un picco a giugno, luglio e agosto (+14%). Il sottosegretario al Mise Antonello Giacomelli osserva che sulla competizione digitale “l’Italia non è più fanalino di coda”, ma si candida “a essere protagonista della nuova stagione digitale coniugando i progressi tecnologici al meglio della promozione del made in Italy”. Giacomelli ricorda poi il lancio a luglio di una app che consente “di accedere in maniera trasparente e immediata alla federazione di reti WifiItaliait e di usufruire di contenuti e servizi dell’ecosistema turismo che via via vengono messi a disposizione”. Un progetto dalle potenzialità “enormi, che ci consentirà anche di avere in tempo reale un dato completo sul flusso turistico in Italia, sulla sua composizione, sugli spostamenti: informazioni utili per la messa a punto di servizi capaci di migliorare l’ospitalità italiana e di promuovere lo sviluppo dei territori”.