Turismo extralberghiero, Fedele e Amodio all’assessore Armato: Napoli, ecco le priorità. Incontri mensili

97
in foto Teresa Armato, assessore al Turismo del Comune di Napoli

I vertici dell’Associazione del turismo extralberghiero Sergio Fedele (Campania) e Bernardo Amodio (Napoli) incontrano l’assessore al Turismo e alle Attività produttive del Comune di Napoli Teresa Armato. Al centro della riunione le proposte Atex per il rilancio del settore contenute in un documento trasmesso all’assessore subito dopo la sua nomina. “Sappiamo bene che questa amministrazione è chiamata ad affrontare problemi enormi, problemi aggravati dal disastro amministrativo ed economico ereditato dalla Giunta uscente” ha detto Fedele, dopo aver ringraziato l’assessore per la sua disponibilità. “Ma proprio per questo – ha aggiunto – bisogna accelerare su alcune priorità, pur sapendo che non è semplice. Perciò stamattina ci siamo concentrati su una proposta di metodo, a nostro avviso decisiva, per costruire finalmente un confronto costruttivo e non sporadico tra gli operatori del settore e i rappresentanti istituzionali”. Confronto che – secondo Bernardo Amodio, presidente di Atex Napoli – dovrebbe avere una frequenza mensile mensile e coinvolgere le associazioni più rappresentative della filiera turistica per inquadrare le priorità, valutare proposte, definire iniziative, monitorare il lavoro avviato e coordinare una strategia turistica per la nostra città”.
“Marketing di prossimità, marketing internazionale mirato, organizzazione per i fondi Pnrr, regolamentazione del settore extralberghiero, coordinamento e promozione degli eventi, lotta al degrado nelle aree strategiche, presenza del Comune alle principali fiere turistiche nazionali e internazionali, utilizzo ottimale della tassa di soggiorno sono solo alcuni dei temi che per essere affrontati con concretezza – si legge in una nota diffusa dopo l’incontro da Fedele e Amodio – devono essere affrontate con metodo. Speriamo si possa procedere in tale direzione”.