Turismo, l’Italia consolida il terzo posto in Europa: Campania tra le mete preferite

164

L’Italia consolida il terzo posto in Europa nel turismo, dopo Francia e Spagna, secondo l’Istituto Europa Asia (Europasia). Il turismo è l’attività produttiva non strumentale più rilevante del Bel Paese e la sua tendenza naturale è verso la crescita ad un tasso medio annuo compreso fra il 2% ed il 3%. Dopo una fase di sfasamento, durata fino al 2013 che, secondo i dati Istat, ha visto crescere il turismo estero e decrescere quello nazionale, dal 2014 le tendenze si dono allineate nel segno positivo, cumulando i loro effetti. Anche nel 2019, il trend positivo è continuato, confermando la collocazione dell’Italia al terzo posto in Europa dopo Francia e Spagna. Mentre, nella classifica mondiale mantiene il quinto posto: al terzo gli Usa ed al quarto la Cina. Sulla stessa linea il secondo periodo clou dell’anno, dopo le vacanze estive: Natale e Capodanno. Il trend delle prenotazioni rispetto allo scorso anno è stabile, nonostante il precoce innevamento montano. Mete principali dei turisti italiani sono lungo la Penisola Campania, Friuli, Lombardia, Sicilia, Trentino, Val d’Aosta, Veneto. Tra le vacanze scelte la settimana bianca in montagna. In Europa si scelgono invece Parigi, Londra, Vienna. All’estero si sceglie la vacanza al mare, tra Caraibi, Maldive, Mar Rosso, Marocco. Bene anche il viaggio negli Stati Uniti. Il budget va dai mille euro per la settimana bianca o il tour nelle capitali europee, fino ai tremila euro per le mete più lontane. Si viaggia in coppia o con amici. Secondo l’indagine promossa dalla Camera commercio di Milano Monza Brianza Lodi in prevalenza su Milano e la Lombardia, prime mete sono l’Italia e, per il 10%, le capitali europee, Parigi, Londra, Copenaghen, Praga. Quanto si spende: il 36% conta su un budget intorno ai mille euro, con punte di oltre 2 mila euro per il 5%. Ma il sogno per il 38% sono le Maldive e per il 35% la Lapponia, lungo i sentieri di Babbo Natale.