“Turismo slow”, intesa tra le Regioni del Sud nel segno dello sviluppo

52
in foto Vincenzo de Luca

Il governatore De Luca, il presidente della Fondazione MIdA, Francescantonio D’Orilia, l’assessore regionale al Turismo, Corrado Matera e 85 sindaci di Basilicata, Campania e Calabria hanno siglato a Pertosa un protocollo di intesa per la creazione di nuovi itinerari turistici dedicati a quanti amano il cosiddetto “turismo slow”. Saranno realizzati itinerari di tipo religioso, naturalistico, storico-artistico ed antropologico-culturale incentrati sul monachesimo italo-greco e delle comunita’ grecofone medievali nei territori delle Regioni Campania, Calabria, Basilicata. “Viviamo una situazione drammatica – ha dichiarato il governatore De Luca – per le giovani generazioni che oggi sono senza comunita’, senza passato ma legati essenzialmente al presente. Eppure non viviamo solo di presente o di economia, ma di storia”. Il documento rientra nel progetto denominato: “Cooperazione interregionale. I luoghi del Silenzio. Itinerari del monachesimo italo-greco in Campania, Basilicata e Calabria”.