Turismo, vendite tax free: a Napoli nel primo semestre 2019 crescono del 37% (+22% nel Sud)

94

Secondo i dati Global blue nel periodo gennaio-giugno 2019, in Italia le vendite tax free sono aumentate del 12% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, mentre il valore dello scontrino medio, ora a 950 euro, ha fatto registrare un +9%. Questi i primi dati del nuovo Osservatorio sul Turismo firmato Global blue e Federturismo Confindustria. Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio, nel Sud Italia, il tax free shopping ha registrato un incremento del 22% nei primi sei mesi del 2019 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con i Globe Shopper che hanno speso in media 986 euro, +21%. Al Sud, regina degli acquisti tax free, in termini di valore dello scontrino medio, e’ stata Palermo, con una spesa media di 1.362 euro, dove nel primo semestre del 2019 gli acquisti tax free sono quasi raddoppiati, +48%. Prima nazionalita’ i turisti provenienti dal Paese del Dragone, 48% del totale, che nella citta’ hanno fatto acquisti in media per 2.422 euro, facendo segnare i massimi rispetto alle altre principali nazionalita’ sul territorio. A seguire i viaggiatori russi, 10%, e quelli statunitensi, 9%. A Napoli, oggetto insieme a Capri di un Focus all’interno del rapporto dell’Osservatorio, le vendite tax free hanno riportato un aumento del 37% rispetto al periodo gennaio-giugno 2018, con uno scontrino medio di 1.218 euro. In termini di nazionalita’, podio composto dai viaggiatori cinesi, 30% del totale delle vendite, seguiti da statunitensi, 15%, e russi, 11%. A Capri invece principalmente viaggiatori provenienti da Stati Uniti, 34%, Taiwan, 10%, e Cina, 10%. Qui il mercato del tax free shopping ha registrato nel periodo gennaio-giugno 2019 un +13% rispetto al primo semestre del 2018, con il valore dello scontrino medio che ha raggiunto i 1.194 euro.