Turisti in calo nelle strutture ricettive
Aumentano gli stranieri, giù gli italiani

30

Per la prima volta dall’inizio della crisi nel 2014 si e’ registrata una flessione degli arrivi negli esercizi recettivi in Italia (-0,1 per cento) con l’aumento degli arrivi stranieri (+0,3 per Per la prima volta dall’inizio della crisi nel 2014 si e’ registrata una flessione degli arrivi negli esercizi recettivi in Italia (-0,1 per cento) con l’aumento degli arrivi stranieri (+0,3 per cento) che non ha compensato il calo degli italiani (-0,5 per cento). E’ quanto emerge da un analisi della Coldiretti dalla quale si evidenzia che una inversione di tendenza e’ prevista quest’anno grazie all’appuntamento dell’Expo. Nel 2014 – sottolinea la Coldiretti – su un totale di 103,75 milioni di arrivi il 49 per cento sono stranieri per un totale di 50,4 milioni. Netta e’ pero’ la tendenza nella scelta delle strutture recettive che fa registrare un calo degli arrivi nel 2014 in quelle alberghiere uguale percentualmente sia per gli stranieri (-0,3 per cento) che per gli italiani (-0,3 per cento). Da registrare anche in vista dell’Expo e’ invece il forte aumento degli arrivi nelle strutture non alberghiere come agriturismi, ostelli, bed and breakfast da parte turisti stranieri con un incremento record del 2,5 per cento. Nel 2015 con l’Expo sono in arrivo in Italia 8 milioni di stranieri in piu’, per un totale di 59 milioni di arrivi, che generano una spesa aggiuntiva stimata in 5,4 miliardi, secondo l’indagine Coldiretti. L’Expo avra’ veramente successo solo se sapremo create le condizioni per prolungare il soggiorno dei visitatori stranieri al di fuori della area espositiva di Milano con nuove attrazioni lungo tutta la Penisola nelle citta’ e nelle campagne“, ha affermato il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo nel sottolineare che “l’Italia puo’ contare su un sistema di quasi ventunmila agriturismi, quasi diecimila fattorie e mercati degli agricoltori dove poter alloggiare e acquistare prodotti genuini direttamente dal produttore, ma anche su iniziative ad hoc per lasciare della permanenza in Italia un ricordo indimenticabile.