Tutela del multilinguismo: diritti, formazione culturale e nuove tecnologie. Domani il convegno a Napoli

1485

Il multilinguismo come principio e valore protetto dal diritto internazionale. E’ il tema al centro del convegno ideato da Massimiliano Verde, Presidente dell’Accademia Napoletana ed organizzato in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli nonché dell’Ente Biblioteca di Castel Capuano “Alfredo De Marsico”,
L’ appuntamento in programma sabato 19 febbraio dalle 10 presso l’Ente Biblioteca di Castel Capuano Alfredo De Marsico Via Concezio Muzii, 2 Napoli, in occasione della giornata internazionale della lingua materna anno 2022, esaminerà il caso dell’idioma Napoletano quale patrimonio storico culturale della comunità napoletana in Italia ed all’estero, anche in rapporto alla formazione, ai media ed alle nuove tecnologie. In tal senso si farà riferimento non solo al lavoro multidisciplinare dell’Accademia Napoletana, per la tutela della lingua e cultura napolitane, nonché per la promozione del Napoletano, dei suoi parlanti, in primis donne e bambini, ma anche alle esperienze sociali e culturali sul campo di docenti e attiviste napoletane.
Il seminario si propone di evidenziare anche, ai sensi della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e della Convenzione per l’eliminazione di ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne (CEDAW), la dimensione di tutela della dignità sociale del Napoletano, idioma codificato dall’Unesco come vulnerabile e trasmesso come lingua materna.
Il convegno gode del patrocinio morale del Consolato della Repubblica del Nicaragua, competente per la Regione Campania.