Tutela del verde a Napoli, al via il premio Green Care 2017

52

Riconoscere l’impegno di chi ogni giorno si occupa della cura delle aree verdi e sensibilizzare gli amministratori pubblici ed i cittadini ad una maggiore attenzione verso i “polmoni di ossigeno” dell’area metropolitana di Napoli, importanti luoghi di aggregazione e svago. Nasce con questi obiettivi il Premio GreenCare con il Patrocinio morale di Unione Industriali Napoli, Presidenza FAI Campania, Fondazione Benetton Studi Ricerche (Treviso), Grandi Giardini Italiani (Como), Associazione Parchi e Giardini Italiani (Roma), Fondazione William Walton – La Mortella (Ischia).
Il Premio, alla seconda edizione, verrà assegnato a chi ha dimostrato impegno nella creazione, cura, tutela e valorizzazione di un’area verde, che sia un giardino, un parco, un’aiuola o un terrazzo. Sono stati i cittadini e le associazioni a segnalare, attraverso la pagina Facebook del Premio, chi ritenevano meritevole per le 4 Azioni da candidare: cura di un’area verde privata; cura di un’area verde pubblica; impegno nel “verde”, realizzato da un’associazione o da un ente; introduzione in un’area verde pubblica di un elemento di arte contemporanea.
“Cura ed azione sono le parole chiave del Premio Greencare”, dichiara Benedetta de Falco, presidente del premio, ideatrice e coordinatrice della manifestazione, “L’anno scorso abbiamo premiato con 5mila euro l’associazione Gli Incisivi, attiva nel quartiere Incis di Ponticelli. Hanno potuto acquistare moderne attrezzature utili ad una più efficace manutenzione delle aree verdi del quartiere. Hanno così restituito alla fruizione porzioni di città messe a verde, fino a ieri inutilizzabili. Inoltre, abbiamo registrato, durante questo primo anno di attività, che si ritorna a parlare del verde a Napoli. Lo stesso Comune di Napoli ha istituito un tavolo per il Piano del verde in città, al quale stiamo dando il nostro contributo di esperienza. E finanche la III Circoscrizione ha varato il Vivaio di Municipalità per allevare nuove piante da destinare alla messa a dimora in città”.
Ci sarà anche un Premio Speciale che l’anno scorso fu attribuito al Presidente della Repubblica, onorevole Sergio Mattarella, per la più ampia fruizione dei giardini di Villa Rosebery attraverso l’impegno dei volontari del FAI Campania. E’ dedicato ad una persona che nello svolgimento della propria attività dedica particolare attenzione alla cura del verde.
A comporre quella che è una giuria d’eccezione, chiamata quest’anno ad analizzare le 250 segnalazioni ricevute, uomini e donne di particolare sensibilità sul tema: Alberta Campitelli, Vice Presidente dell’Associazione Parchi e Giardini d’Italia; Ornella Capezzuto, Presidente WWF Napoli; Maria Rosaria de Divitiis, Presidente FAI Campania; Riccardo Motti, Direttore Orto Botanico di Portici, Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II; Patrizia Spinelli Napoletano, Presidente Garden Club Napoli; Mariella Utili, Direzione Generale Archeologia Belle Arti e Paesaggio – MIBACT; Judith Wade, Presidente Grandi Giardini Italiani; Alessandra Vinciguerra, Presidente Fondazione William Walton e Direttrice Giardini La Mortella (Ischia); Simonetta Zanon, Fondazione Benetton Studi Ricerche.
La proclamazione dei vincitori avverrà nel corso di un evento pubblico il 13 luglio 2017, presso l’Unione Industriali Napoli (ore 18.00). Prevista la presenza di Maurizio de Giovanni come testimonial d’eccezione e i componenti della giuria.
La novità di quest’anno legata al Premio GreenCare è la realizzazione di uno strumento di riflessione sul verde urbano per le Scuole primarie. E’ nato il libro “Dalla parte del vento”, edito dall’Isola dei ragazzi e stampato gratuitamente in duemila copie da Arti Grafiche Boccia. Una favola green, scritta da Giovanni Calvino, specializzato in storie “civiche”, che sarà distribuita in maniera gratuita alle Scuole che ne faranno richiesta e che si impegneranno a lavorare sul tema del verde durante l’anno scolastico, attraverso lo strumento rappresentato da questo libro.
Il Premio GreenCare, consegnato al vincitore di ciascuna delle quattro azioni, è rappresentato da un’opera di design, disegnata dal Compasso d’oro Riccardo Dalisi, e realizzata dall’officina artigiana di migranti africani “L’Avventura di latta”. All’area verde pubblica vincitrice verrà assegnato anche un premio in denaro per la realizzazione di nuove piantumazioni, attrezzature e/o arredi.
Il Premio si realizza grazie ai main sponsor Ferrarelle Spa, L’Oro di Capri – Associazione per la tutela dell’ulivo caprese, Mati Sud, Russo di Casandrino Spa e con il sostegno di Arti Grafiche Boccia Spa, Cupiello e Sit&Service Soc.Coop.