Tutto tace sugli americani catturati in Ucraina

37
In foto Anatoly Antonov

L’ambasciata russa a Washington non è stata contattata dagli Stati Uniti in merito agli americani catturati in Ucraina. Lo ha detto ai giornalisti l’ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov.

 

 

Il portavoce del Dipartimento di Stato, Ned Price, ha dichiarato che gli Stati Uniti sono stati in contatto diretto con le autorità russe sugli americani catturati in Ucraina; tuttavia, non sono stati forniti “né dalle autorità russe né dalle forze per procura russe o da qualsiasi altra entità ulteriori dettagli di dove si trovano questi americani”. “L’ambasciata non è stata contattata”, ha detto Antonov. Secondo i media, i cittadini statunitensi Alexander Drueke, 39 anni, e Andy Huynh, 27 anni, sono stati catturati dalle forze russe vicino a Kharkiv. I due americani, che erano andati in Ucraina per combattere contro la Russia, sono rispettivamente un veterano dell’esercito degli Stati Uniti e un veterano del Corpo dei Marines degli Stati Uniti. Il portavoce del Dipartimento di Stato americano Price ha affermato che l’amministrazione Biden è in contatto con le famiglie di due combattenti americani catturati dall’esercito russo in Ucraina, ma non ha discusso la questione con il governo di Mosca. Un terzo cittadino statunitense, identificato come l’ex marine Grady Kurpasi, è scomparso in Ucraina alla fine di aprile, ha riferito la Cnn.