Tv, opere audiovisive: 12, 5 mln da Bruxelles

46

Promuovere e sostenere la produzione di opere audiovisive destinate alla diffusione televisiva: è l’obiettivo del bando lanciato dalla Commissione europea nell’ambito del programma Creative Europe (2014-2020) che mette a disposizione risorse complessive per 12,5 milioni di euro.

Beneficiari

L’avviso pubblico è rivolto a società di produzione indipendenti che siano stabilite in uno dei Paesi ammissibili al Sottoprogramma Media: i 28 Stati Ue; i Paesi Efta/See (solo Islanda e Norvegia); i Paesi candidati effettivi e potenziali (solo Montenegro, Albania, Bosnia-Erzegovina, ex Repubblica jugoslava di Macedonia).

I progetti

Il sostegno è destinato a progetti di produzione audiovisiva – opere drammatiche, opere di animazione e documentari – che implichino la partecipazione di almeno tre emittenti televisive di tre diversi Paesi ammissibili al Sottoprogramma Media. Le opere proposte devono essere prodotte con una significativa partecipazione di professionisti che siano cittadini o residenti dei Paesi ammissibili a Media. Inoltre, i diritti di sfruttamento dell’opera ceduti alle emittenti televisive partecipanti alla produzione devono tornare al produttore, dopo un periodo massimo di 7 anni nel caso in cui la partecipazione dell’emittente assuma la forma di pre-vendita, o di 10 anni nel caso in cui tale partecipazione assuma la forma di co-produzione. I progetti dovranno avere una durata massima di 30 o 42 mesi (per le serie di oltre 2 puntate).

Contributo

Per le opere drammatiche e di animazione il contributo non può essere superiore a 500mila euro o al 12,5 per cento dei costi totali ammissibili di produzione, se quest’ultima cifra è più bassa. Per le serie televisive co-prodotte, di genere drammatico (costituite di almeno 6 puntate di durata non inferiore a 45 minuti ciascuna), con un budget di produzione ammissibile di almeno 10 milioni di euro, può essere richiesto un contributo massimo di 1 milione di euro, o il 10 per cento dei costi totali ammissibili, se quest’ultima cifra è più bassa. Per i documentari, invece, il contributo Ue non può essere superiore a 300mila euro o al 20 per cento dei costi totali ammissibili di produzione, se quest’ultima cifra è più bassa. Due le scadenze fissate per la presentazione dei progetti: ore 12 del 3 dicembre 2015 e ore 12 del 26 maggio 2015. Per candidare il proprio progetto è necessario registrarsi al portale dei partecipanti, al fine di ottenere un participant identification code (Pic). La registrazione è richiesta per tutti i soggetti coinvolti (leader e partner di progetto). Il Pic sarà richiesto per generare l`eForm (formulario elettronico) e presentare la candidatura online.


Risorse complessive

12,5 milioni di euro Contributi

Beneficiari

Società di produzione indipendenti

Contributi

Fino a 500mila euro per le opere drammatiche e di animazione

Fino a 1 milione per le serie tv co-prodotte, di genere drammatico

Fino a 300mila euro per i documentari

Scadenze

Ore 12 del 3 dicembre 2015

Ore 12 del 26 maggio 2015

Scarica il bando