Ucciso dai calcinacci, Lebro e Venanzoni: Città al collasso, edilizia privata abbandonata a se stessa

54
In foto David Lebro

“Il dramma di via Duomo è la dimostrazione che l’Amministrazione comunale non ha messo in campo alcuna iniziativa per aiutare una città ormai in profonda crisi economica. Il moltiplicarsi delle reti verdi per evitare la caduta di calcinacci in ogni quartiere della città (anche nelle aree più ricche) è la dimostrazione che interi condomini sono al collasso”. È quanto affermano, in una nota congiunta, David Lebro, capogruppo “La città” e Diego Venanzoni, consigliere del Pd. “Le precedenti amministrazioni di centrosinistra hanno sempre cercato di prevenire questo fenomeno, oggi invece si è arrecato un pregiudizio verso la proprietà privata: privando la cittadinanza di qualsiasi aiuto, discriminando i cittadini che hanno sacrificato una vita intera per comprare la prima abitazione” aggiungono. “Si parla di ricchezza venuta dal turismo, in realtà è la ricchezza di pochi, magari neanche residenti a Napoli, che non avvertendo quel senso viscerale di appartenenza, non nutrono il minimo interesse a farla progredire. Bisogna sostenere a qualunque costo le iniziative utili a evitare tragedie come quella di oggi” concludono Lebro e Venanzoni”.