Ucraina, il segretario di Stato Usa corregge Biden: Non puntiamo ad abbattere Putin, popolo russo sovrano

142
in foto Antony Blinken

Gli Usa non stanno provando a far cadere la presidenza di Vladimir Putin in Russia. È quanto ha detto il segretario di Stato Usa, Antony Blinken, in una conferenza stampa tenuta a Gerusalemme all’indomani delle parole pronunciate a Varsavia dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, il quale riferendosi a Putin aveva detto: “per l’amor di Dio, quest’uomo non può rimanere al potere”. Gli Stati Uniti hanno detto ripetutamente che “non abbiamo una strategia di cambio di regime in Russia né altrove”, ha detto Blinken. “In questo caso, come in ogni caso, (la decisione ndr.) spetta al popolo del Paese in questione. Spetta al popolo russo”, ha aggiunto il segretario di Stato Usa.
Tornando poi sulle parole di Biden, Blinken ha detto che nelle parole del presidente Usa il punto era che “Putin non può avere il potere di fare la guerra o intraprendere un’aggressione contro l’Ucraina o chiunque altro”.