Ucraina-Russia, Zelensky oggi parla all’Onu: “Vogliamo indagine su crimini”

32

(Adnkronos) – Guerra Ucraina-Russia, il presidente ucraino Vokodymyr Zelensky parlerà oggi pomeriggio alle 16 ora italiana al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Uniti per la prima volta. “Vorrei sottolineare che siamo interessati a un’indagine più completa e trasparente possibile” sui crimini commessi dai militari russi in Ucraina, ha detto Zelensky in un messaggio diffuso nella notte. ”I risultati di questa indagine saranno resi noti e spiegati all’intera comunità internazionale”, ha aggiunto il presidente ucraino. 

Parlando dell’orrore di Bucha, dove Zelensky ha detto che sono state trovate almeno 300 persone, il presidente ucraino ha sottolineato che ”questa è solo una città: una delle tante comunità ucraine che le forze russe sono riuscite a catturare”. Ma ”ora ci sono informazioni che a Borodyanka e in alcune altre città ucraine liberate il numero delle vittime degli occupanti potrebbe essere anche molto più alto”. 

”La fine della vostra vita sarà dietro le sbarre”, ha detto ancora Zelenskiy che – nel discorso tenuto nella notte – si è rivolto direttamente ai soldati e agli ufficiali militari russi. “Oggi le persone non vengono giustiziate”, ha aggiunto. ”Ma tutti i bugiardi in prima linea e i loro capi a Mosca dovrebbero ricordare: la fine della vostra vita sarà dietro le sbarre”, ha detto ancora. 

“Ora è il 2022. E abbiamo molti più strumenti di quelli che hanno perseguito i nazisti dopo la Seconda Guerra mondiale”, ha detto.