Ucraina, Salvini: “Andrei a piedi a Mosca se utile per la pace”

13

(Adnkronos) – “Il Papa dice che è pronto a incontrare Putin e oggi Macron ha parlato per due ore con Putin. Entrambi cercano di arrivare alla pace. Io non ho chiesto il visto per Mosca ma se potessi fare qualcosa per la pace, io ci andrei a piedi”. Così Matteo Salvini a Cartabianca su Rai3.  

Sull’invio di armi in Ucraina il leader della Lega spiega: “Parlerò con Draghi, spero già questa settimana. Bisogna domandarsi se altre armi allungano o accorciano la guerra”.  

“Io vorrei capire come, quanto, quando, a chi, perché… Non lo dico da pacifista ma è arrivato il momento di costringere le due parti a sedersi a un tavolo e mi piacerebbe lo facessero a Roma”. 

“Io – aggiunge – chiederò a Draghi qual è il piano di azione dell’Italia. Come intendiamo andare avanti nei prossimi mesi? Spendendo quanti soldi?”. 

Poi sugli Usa: “Il presidente Trump era il cattivo, poi arriva Biden il buono e scappa dall’Afghanistan e poi dice che il problema non è fermare la guerra ma annientare la Russia e chi sta sorridendo ora è la Cina”.  

“Vogliamo tornare alla guerra fredda? Vogliamo tornare a Rocky contro Ivan Drago? – dice Salvini – Cercherò di portare su posizione di prudenza e visione del futuro la maggior parte” della politica.