Ucraina, Trump: Putin intelligente, Biden debole e suo figlio ha oscuri interessi a Kiev

303
in foto Donald Trump

Vladimir Putin, Xi Jinping e Kim Jong-un sono “intelligenti” , mentre Joe Biden è “un debole”. Donald Trump torna ad esprimere la sua ammirazione per i leader autoritari durante un comizio in Georgia, affermando che il presidente “dovrebbe ricusarsi da qualsiasi cosa che abbia a che vedere con l’Ucraina” a causa delle attività del figlio Hunter Biden nel Paese. E’ interessante che le insinuazioni di Trump sulle presunte attività illecite del figlio di Biden, motivo delle sue pressioni sul governo ucraino che portarono poi al processo di impeachment, arrivino dopo che il Cremlino ha accusato Hunter Biden di aver avuto addirittura un ruolo nel fantomatici laboratori per le armi biologiche in Ucraina. Durante il comizio, Trump ha di nuovo poi avuto parole di apprezzamento per l’interlligenza di Putin – “Mi hanno chiesto se Putin sia intelligente, sì è intelligente” – ma ha aggiunto che ha commesso “un grande errore” invadendo l’Ucraina, dopo aver fatto una “grande mossa negoziale” con le truppe sul confine. “E’ un gran modo di negoziare, mettere 200mila militari sul confine – ha detto Trump – è stato un grande errore, ma una grande mossa negoziale. Non ha funzionato bene per lui”. Ed ha avuto parole di ammirazione per l’intelligenza per gli altri leader autoritari, Xi Jinping “che governa 1,5 miliardi di persone con il pugno di ferro” e il dittatore nordcoreano Kim John-Un, definito “un duro”. “I più intelligenti stanno in cima”, ha aggiunto parlando di loro.