Ue, 2 miliardi di euro in più per l’Italia: la soddisfazione di Cozzolino

36
in foto Andrea Cozzolino, europarlamentare del Partito Democratico e vice presidente dalla commissione per lo sviluppo regionale

Nuove risorse per il Sud, più fondi per le politiche d’investimento sui territori e via libera per la nascita di opportunità di lavoro stabili per i giovani. E’ quanto stabilito dalla proposta presentata dalla commissione europea al bilancio che ha aumentato, di oltre 2 miliardi di euro, i fondi Coesione destinati all’Italia.
Ad annunciarlo è Andrea Cozzolino, europarlamentare del Partito Democratico e vice presidente dalla commissione per lo sviluppo regionale. “Come avevo preannunciato – le parole di Cozzolino – ci stavamo fasciando la testa prima ancora di essercela rotta. Almeno sulla Politica di Coesione, il nostro paese per la programmazione 2021-2027 ottiene più risorse: 38.6 miliardi di euro, vale a dire 2.4 miliardi in più per politiche di investimento sui territori. La proposta che la Commissione ha presentato oggi assegna più risorse per l’Italia e più risorse per il nostro Mezzogiorno”.
Un obiettivo storico per il quale, però, bisogna ancora lavorare tanto, come afferma ancora l’europarlamentare del Pd.
“Adesso – conclude Cozzolino – è il momento di non abbassare la guardia e di lavorare affinché i regolamenti attuativi siano all’altezza delle sfide che queste risorse pongono e agevolino una spesa che riduca le disuguaglianze e crei opportunità di sviluppo e occupazione”.