Ultrasuoni, intesa fra Bracco Imaging e Shanghai Pharmaceuticals

16

Roma, 22 mag. (AdnKronos Salute) – Intesa Italia-Cina all’insegna della ricerca anti-cancro. Bracco Imaging, leader globale nella diagnostica per immagini, e Shanghai Pharmaceuticals, gruppo farmaceutico leader nel Paese asiatico, specializzato in farmaci innovativi nelle malattie oncologiche, infettive e cardiovascolari, hanno siglato oggi un accordo di collaborazione per nuove attività di Ricerca & Sviluppo in Cina. La collaborazione si concentra sullo sviluppo delle potenzialità della piattaforma tecnologica delle microbolle di Bracco, a supporto degli innovativi farmaci oncologici di Shanghai Pharmaceuticals.

“Le microbolle – ricorda una nota – hanno già trasformato l’imaging medico attraverso gli ultrasuoni con contrasto (Ceus), una modalità ad alta sensitività, non invasiva e senza radiazioni, in grado di migliorare la visualizzazione e la valutazione delle cavità cardiache, dei vasi sanguigni e della vascolarità dei tessuti: su questa base, le microbolle sono oggi considerate quale piattaforma ad alto potenziale per il monitoraggio delle cure”.

“La Cina rappresenta per Bracco il secondo mercato e una delle nostre più importanti aree di sviluppo”, ha affermato Diana Bracco, presidente del gruppo. “Sin dal 2001 abbiamo una presenza diretta in Cina con una joint venture con Shanghai Sine (parte di Shanghai Pharmaceuticals Ltd Group), che alla fine del 2016 è stata prolungata per altri 20 anni, consolidando ulteriormente la presenza strategica di Bracco in Cina”.

“La Cina è una potenza in crescita nell’innovazione medicale e oggi inizia una fase nuova per il nostro comune impegno a fornire una sempre migliore cura al paziente”, ha sottolineato Fulvio Renoldi Bracco, amministratore delegato di Bracco Imaging. “Lo sforzo condiviso con Shanghai Pharmaceuticals rinforza ulteriormente la nostra duratura partnership in Cina e offre nuove opportunità per l’espansione dell’uso delle microbolle in nuovi campi, affrontando l’angiogenesi tumorale in un modo molto efficace e sicuro: la sinergia tra queste innovative possibilità offerte da Bracco nel monitoraggio della cura e la nuova terapia immuno-oncologica sviluppata da Sph permetterà di rispondere a un’esigenza molto importante e finora insoddisfatta nella cura del cancro del pancreas”.

“Siamo entusiasti di firmare questo accordo con Bracco – ha dichiarato Zhou Jun, presidente e direttore non-esecutivo di Shanghai Pharmaceuticals – Shanghai Pharmaceuticals ha un’ampia gamma di potenzialità in R&S e oggi l’alleanza strategica nell’innovazione rinforzerà la nostra partnership con un leader globale nella diagnostica per immagini e la sua piattaforma di microbolle all’avanguardia nel campo degli ultrasuoni”.