“Un farmaco per tutti”, da Napoli medicine per il Burkina Faso: in campo Ordine dei Farmacisti e cardinale Sepe

38

Da Napoli medicinali per la popolazione del Burkina Faso grazie al progetto “Un farmaco per tutti”, promosso dall’Ordine dei Farmacisti di Napoli e dall’Arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe. La dotazione di farmaci, per un valore di 140mila euro, è stata consegnata nel Paese africano dove rappresenteranno una risorsa sostanziale per la sopravvivenza della popolazione. Il progetto permette a ciascuno cittadino e ad aziende di devolvere medicine, presi’di medico-chirurgici, integratori e dispositivi a chi non può avere accesso alle cure. I medicinali raccolti all’interno delle farmacie sono smistati ai vari enti assistenziali che hanno aderito all’iniziativa. Le confezioni sono gia’ state distribuite a Emergency, Croce Rossa, Unitalsi, Elemosiniere del Santo Padre, La Tenda, le Suore della Carità di Madre Teresa di Calcutta, La Casa di Tonia. E ora oltre i confini nazionali, nel Burkina Faso e in Benin. “In Italia è in crescita la povertà sanitaria – afferma Vincenzo Santagada, presidente dell’Ordine -. Nel 2015 la richiesta di medicinali da parte degli enti caritativi è risultata in aumento del 6,4 per cento rispetto allo scorso anno e sono piu’ di 400mila le persone che non sono più in grado di permettersi i farmaci di cui hanno bisogno. Gli italiani in difficolta’ oggi sono oltre 183mila”. Accanto a questo progetto l’Ordine dei farmacisti opera anche con ‘Una Visita per tutti’ dedicando ogni mese alla prevenzione di una malattia: giugno è incentrato sull’insufficienza venosa. I cittadini di Napoli e provincia potranno effettuare screening gratuiti grazie al camper della salute che sara’ in diverse piazze.