Un trionfo seppure nella delusione! Ma qualcuno non rispettando la volontà degli italiani gli ha negato la fiducia 

53
in foto Mario Draghi

Hanno provocato una crisi che fa piacere a Putin, ma danneggia gli italiani. Draghi ha chiesto la fiducia al Senato senza  piagnucolato né mendicare il voto. Anzi, ha rivendicato il successo di un governo che negli ultimi 18 mesi ha fatto dell’Italia un paese eccezionalmente forte. Ha ammesso di voler confermare iniziative utili ma da correggere per eliminarne gli errori. Ora rassegnerà le dimissioni e se ne andrà con dignità, come deve essere un uomo anche se politico. Chissà se con la sua popolarità medita una rivincita elettorale. Se no a vincere sarà chi lo ha tradito.

Ivana Trump è morta cadendo dalle scale. Gli incidenti domestici sono la seconda causa di morte negli Stati Uniti 
Non ha avuto un malore. L’autopsia ha rivelato  che è inciampata e caduta dalla scala che scende dal piano letto ed è deceduta perché nessuno l’ha assistita. Sono molte le famiglia agiate in USA a non avere neppure una cameriera.-Viveva sola in una bella casa. Pur essendo stata moglie dell’ex Presidente aveva una donna a ore. Mi è dispiaciuto perché era semplice e generosa. La frequentavo quando era sposata col mio amico Riccardo Mazzucchelli. Anche dopo il divorzio mi invitava ai suoi party. Spesso litigavamo, ma dopo qualche minuto ci dimenticavamo il motivo.

In Afghanistan alle donne è vietata l’istruzione, ma pur rischiando gravi punizioni, nascono scuole clandestine 
Nascosti nei garage, nei sottoscala, in costruzioni abbandonate maestri volontari impartiscono lezioni alle ragazze avide di cultura generale. Se scoperte, le pene sono severe e crudeli. Frustate e reclusione. Ma la voglia di imparare supera i rischi. In ballo c’è la libertà dall’ignoranza e nessuna vuole rimanerci imprigionata. Anche in Italia le donne hanno capito che solo dallo studio dipende l’evoluzione. Tanto da emergere, pur non avendo le stesse opportunità dell’uomo, in tutte le professioni. Non sono ancora riuscite a entrare in politica, ultimo baluardo del maschilismo.

Quelli che hanno seguito Di Maio sono molti di più dei contiani, quindi erano state rispettate le regole d’ingaggio 
La fiducia era sufficiente e Draghi non avrebbe dovuto dimettersi. Il costituzionalista Cassese ci ha illuminato con una riflessione che non mortifica solo l’ignoranza di chi trepida per il voto, infischiandosene dei danni che il paese subirebbe. ma dell’intero sistema. Non essendo stato richiesto al governo, alla sua formazione, di identificarsi con alcuna formula politica, non è legato alla partecipazione dei partiti. Neppure Mattarella e Draghi possono sapere tutto. Il Quirinale e Palazzo Chigi, però, anziché di persone fidate, dovrebbero attorniarsi anche di chi ne sa di più.

Tra i saldi estivi c’è la nuda proprietà di Forza Italia, senza ministri né parlamentari dignitosi e neppure elettori 
Berlusconi va in pensione e mette giustamente in liquidazione le attività  che senza di lui non valgono nulla e che i figli non sono in grado di gestire. Da esperto commerciante, però, trova uno sprovveduto acquirente e lo convince che è un affare. Non è chi se  ne va a tradire, non essendo più il partito né liberale né centrista – seppure lo sia mai stato – ma populista e sovranista come il nuovo padrone, sotto il quale chi rimane dovrà continuare a scodinzolare. Lui li accarezzava con distaccato affetto. D’ora in poi, dovranno abituarsi pure ai calci e a razioni di cibo ridotte.

Chi ambisce al potere si chieda, prima di raggiungerlo, se questo popolo immorale gli consentirà di governare 
Come può una madre italiana di 37 anni – non immigrata o zingara, proprio milanese – lasciare una creatura di 16 mesi sola in casa per una settimana per raggiungere il compagno chissà dove. Nel lettino ci sono due biberon, uno con latte, l’altro con un ansiolitico perché Diana non si agitasse. Era già capitato, non avendo nessuno cui affidarla. Questa volta la negligenza ha causato la morte della bimba per denutrizione e certamente terribili sofferenze. Non è un caso isolato ma lo specchio dell’Italia di oggi superficiale, incosciente e crudele. Gli animali sono molto meglio.

Firmano l’accordo per l’esportazione del grano, poi lo bombardano nel porto di Odessa. Inevitabile resa dei conti 
Siamo alla vigilia della Terza Guerra Mondiale, magari senza l’uso del nucleare. Poi qualcuno userà armi chimiche. Troppa crudeltà da parte di Putin. Troppe minacce e provocazioni, che gli Stati Uniti non possono più ignorare. C’è tensione anche con la Cina che vuole impadronirsi di Taiwan: 77 anni di pace sono un lasso di tempo insolito. Si può ricominciare. Prima dell’Ucraina credevamo che le guerre si facessero nei film. Sono una componente dell’animo umano. Prepotenti e mediocri sono sempre alla cerca di un nemico. Come da noi tra quelli di destra e di sinistra.<