Una delle meraviglie del mondo moderno: le misteriose grotte di Longyou

(da Wikipedia)

Le grotte di Longyou ufficialmente si fanno risalire al 212 a.C. e sono le più grandi strutture artificiali sotterranee del mondo che sono state scoperte finora. Le Grotte di Longyou integrano scienze umane, arte, cultura e tecnologia ingegneristica. Sono state scoperte nel 1992 da quattro contadini del luogo. L’edificazione vera e propria nel tempo e lo scopo di queste grotte sono ancora più controverse e sono diventate un mistero dei secoli difficile da decifrare. Sono anche una delle meraviglie del mondo moderno. Sono una manifestazione della profondità della nazione cinese, che integra discipline umanistiche, arte, cultura e tecnologia ingegneristica.
Le Grotte di Longyou si trovano nell’area di Longyou della provincia di Zhejiang. Da quando sono state scoperte nel 1992, sono ricoperte da un velo di mistero; e molti mezzi di informazione hanno attirato l’attenzione di archeologia e turismo. Partendo dal centro di Jinhua, ci vuole più di un’ora per percorrere circa 70 chilometri per raggiungere la destinazione. Questo è un piccolo villaggio chiamato Shiyanbei nel mezzo della provincia di Zhejiang, nel territorio di Quzhou.
Il 9 giugno 1992, Wu Anai e altri tre abitanti del villaggio usando quattro pompe per drenare acqua continuamente da 17 giorni e 17 notti, alla fine svelarono all’umanità un altro mistero paragonabile a quello degli UFO. Sotto la guida di Wu Anai, siamo entrati in un misterioso mondo sotterraneo, magnifico, confuso in se ed indecifrabile. È incredibile e sorprendente, ma anche sconcertante: un vasto progetto sotterraneo, posto lì da migliaia di anni e più unico che raro al mondo. Da quando tale complesso è stato scoperto si erge ancora come un enorme punto interrogativo nelle domande di storici, archeologi, architetti e turisti cólti o semplicemente curiosi.
Nella parte superiore del fiume Qiantang, all’intersezione dei fiumi Qujiang e Lingshan, c’è una contea remota chiamata Longyou. Sebbene sia piccola, la sua storia può essere fatta risalire al periodo Primavera-Autunno, e all’epoca Gu Mie. Ha più di 2.500 anni e può essere definita la seconda capitale antica più grande della provincia di Zhejiang.
Le Grotte di Longyou si trovano su una collina lungo il fiume a tre chilometri a nord della contea. I locali chiamano questo monte Tongtan, che dista solo poche miglia di distanza, ma ci sono ventiquattro grotte artificiali di varie dimensioni e squisiti disegni nascosti nel monte.
Prima che fossero scoperte, le grotte erano sepolte nell’acqua e la roccia all’ingresso delle stesse era crollata. L’amministrazione locale ha ora sistemato cinque di queste grotte che i visitatori possono visitare. La forma e le dimensioni di queste grotte sono pressappoco le stesse: l’area della sala grotta varia da centinaia di metri quadrati a più di mille; l’altezza delle grotte ai espande da 20 a 40 metri; le pareti sono ripide ed il soffitto e l’estensione sono oblique a forma di arco. Ci sono da due a cinque spessi pilastri di pietra, la cui sezione trasversale è a forma di ferro di cavallo, e quella più grande può essere circondata dall’abbraccio di cinque persone ; la superficie del tetto della caverna, la sua parete e i pilastri di pietra sono tutti finemente scolpiti. Il modello diagonale della caverna è come chiazzato; dall’ingresso al fondo della caverna, c’è un ampio gradino di pietra con un collettore; e sullo fondo di ogni grotta ci sono uno o due vasche in pietra scavate e pendii artificiali.
Un gran numero di esperti e studiosi ha avanzato varie ipotesi e argomentazioni sull’età e lo scopo della formazione delle grotte: cave, gruppi tombali, stazioni militari tibetane, depositi di ghiaccio, cultura megalitica, terra benedetta taoista e posti in cui i minatori ribelli potevano stabilirsi. Le opinioni sono diverse.
Le Grotte di Longyou erano considerate una cava abbandonata quando sono apparse per la prima volta, quindi non hanno fatto scalpore al momento della scoperta, e sono rimaste anonime per ancora sei anni. È stato il 1998 che ha attirato l’attenzione di tutti.
Ora si è appurato che sulla riva nord del fiume Qujiang sono sparse grotte simili e ci sono almeno altre cinquanta sempre sottoterra nei vicini 2,88 chilometri quadrati. Considerando il livello non sviluppato della scienza e della tecnologia nei tempi antichi, il completamento di un così vasto progetto sotterraneo è davvero incredibile a guardarlo oggi.
Tra i tanti ricercatori, il dottor Liangcai Chu dell’Università di Zhejiang, dopo molte e ricerche su vari materiali storici, ha proposto che le Grotte di Longyou furono scavate per la prima volta durante la dinastia Han occidentale quando la contea di Bian dell’imperatore Xuan edificò tutti i magazzini, la cui funzione era quella di conservare cibo, merci e preparativi per la guerra. Il dottor Chu ha pure scoperto due grotte tipiche molto convincenti: una è la grotta della paletta non lontano dai tratti superiori del monte Tongtan, e l’altra è una grotta rocciosa non lontano dalla valle. Ma almeno si può concludere che le Grotte di Longyou sono i più grandi edifici artificiali sotterranei antichi del mondo venuti alla luce finora.
La nebbia che copre le Grotte di Longyou si sta gradualmente dissipando e un’antica opera sotterranea cinese con enormi testimoniante culturali e valore archeologico è esposta al mondo. Ciò che è gratificante è che le Grotte di Longyou sono state rigorosamente protette da misure pertinenti e sono state incluse nell’agenda del patrimonio culturale mondiale. Le Grotte di Longyou sono una grande testimonianza dell’antica civiltà umana.
Qualcuno ha affermato che le Grotte di Longyou sono un ulteriore miracolo della Cina dopo la Grande Muraglia Cinese e i Guerrieri ei Cavalli di Terracotta del Primo Imperatore Qin Shin Huangdi. E si ritiene che le Grotte sopravanzino la Muraglia e i Guerrieri in termini di causa, scala, artigianato e valore. Può essere spiegato principalmente dai seguenti aspetti.
A giudicare dalle grotte che sono state approntate per essere visitate, la loro ingegneria è vasta e magnifica, e il modello è sostanzialmente unificato. La forma, il motivo e lo stile sono come di una sola mano. Se 1.000 persone sono state impiegate nel lavoro giorno e notte indipendentemente dagli agenti atmosferici, ci sarebbero voluti sei anni di attività 24 ore su 24.
Le Grotte di Longyou hanno un design architettonico raffinato e scientifico e specifiche di costruzione avanzate, che hanno davvero il fascino di una straordinaria maestria. I segni di scalpello sulla sommità e sulla parete della grotta sono disposti in modo regolare e ordinato. Le linee sono nette e uniformi, come i paralleli gli archi e la larghezza è di circa un piede, come se una persona al lavoro fosse stata dotate di mezzi meccanici.
Vi sono gradini su e giù lungo la parete della grotta, a forma di zigzag, con distanze regolari. All’interno delle grotte si trova una vasca quadrata rettangolare per metà cesellata e per metà squadrata, di circa 20 metri quadrati e profonda cinque. In piedi e guardando in alto a circa 10 metri nella Grotta n. 1, è chiaramente visibile un petroglifo, che contiene tre tipi di animali: cavalli, uccelli e pesci. Le linee sono spesse e semplici, ruvide e lisce e molto artistiche.
Il tempo esatto di completamento delle Grotte di Longyou, non può essere verificato dalla ricerca testuale. I documenti storici di Longyou risalgono alla dinastia Han e non c’è alcun libro antico precedente da consultare.
Per non parlare delle dimensioni della camera in pietra tagliata: ci sono ancora molti dubbi sulla sua connessione con le Grotte di Longyou.
Secondo i documenti della “Stele del tempio di Xuyanwang” scritta da Han Yu, gli esperti archeologici hanno suggerito che le grotte di Longyou fossero le tombe o i palazzi e i magazzini degli antichi imperatori. Ma l’ipotesi è inverosimile. In primo luogo, la tomba o il palazzo imperiale, è il luogo in cui riposano o vivono i membri della famiglia reale. Però nelle grotte non sono rimaste sepolture reali o reliquie del palazzo; in secondo luogo, poiché si tratta di una tomba imperiale o di un funzionario imperiale, ci dovrebbe essere l’harem, le residenze di soldati e guardie, ecc., mentre la grotta è vuota e non c’è traccia di questi locali; terzo, se è stato palazzo, ci doveva essere un sistema di riscaldamento almeno a legna, ma le cime e le pareti della grotte sono senza evidenze; quarto, le parti superiore e inferiore dei gradini sono molto alti, per cui il trasporto in entrata e in uscita sarebbe stato molto difficile.
Alcuni esperti ritengono che le Grotte di Longyou siano grotte abbandonate lasciate da antichi popoli che raccoglievano minerali. Prima di tutto il metodo più sicuro ed economico per raccogliere la pietra dovrebbe essere un’operazione a cielo aperto che garantisse sicurezza e facilità di estrazione, perché è necessario progettare attentamente e con grande difficoltà un tale metodo per lo scavo sotterraneo; in secondo luogo, le operazioni sotterranee richiedono determinate attrezzature e condizioni, come macchinari di scavo, apparecchiature di illuminazione e sistemi di movimento materiali. Come è stato risolto a quel tempo? Perché non ha lasciato tracce? In quarto luogo, trattandosi di una grotta abbandonata con cave, perché vi sono decorazioni raffinate?
Alcuni esperti hanno suggerito che le Grotte di Longyou fossero il luogo in cui il re di Yue nascondeva le truppe. Il motivo era che temevano di essere scoperti dalle spie, quindi scavarono caverne sotterranee per prepararsi alla guerra. In primo luogo, scavare una grotta non si fa dall’oggi al domani, ci vogliono diversi anni di tempo per ricavare enormi spazi sotterranei e diversi anni per l’addestramento. Non sarebbe uno spreco di forze già deboli? Secondo: si scava per timore di spie e informatori, senza preoccuparsi che spie e informatori possono essere al corrente di tali lavori? Terzo, come spiegare l’illuminazione nelle grotte, se questa non lascia visibili tracce di fuochi o fumi? Quarto: queste grotte hanno un solo passaggio, per cui ai soldati nemici bastava solo bloccare il passaggio e le caverne restavano bloccare. Chi vuole nascondere i soldati deve avere una via di fuga, e questa manca.
Per quanto riguarda l’accurata identificazione delle grotte e l’analisi completa dei vari materiali, alcuni ritengono che sia troppo presto per trarre una conclusione decisiva sulla base dei materiali attualmente disponibili, la risposta esatta deve ancora essere scavata a fondo e investigata in modo completo.
Tutto sembra così remoto ed eterno, e qui le epoche di datazione appaiono come congelate. Per cui non si può fare a meno di chiedersi, come sia stato creato tutto questo.
Inoltre, c’è un’altra questione chiave che non tutti hanno notato: alcune grotte non sono state completate, come se fossero state abbandonate durante la notte. Proprio come le piramidi costruite dai Maya nella giungla dello Yucatán, lasciate come un mistero per le generazioni future. Anche il gruppo delle Grotte Sotterranee di Longyou ha una tale portata di arcano.
Se possiamo avanzare le nostre menti, arricchendo la nostra immaginazione, dovremmo citare audacemente anche l’idea che civiltà extraterrestri abbiano lasciato un gran numero di reliquie tecnologicamente avanzate sulla terra. comprese le piramidi d’Egitto, le gigantesche statue di pietra dell’Isola di Pasqua, la piattaforma Baalbek nel nord di Damasco, la Porta del Sole del Tempio di Wanak, la Stonehenge britannica, ecc. – tesi portata avanti da alcune trasmissioni dello statunitense History Channel. Ciò dimostra che il mistero delle Grotte di Longyou è connesso con il mistero della cultura megalitica mondiale: non è isolato o accidentale.
In breve, le grotte sotterranee Longyou fanno sì che qualsiasi studioso o archeologo vada a indagare. sia in imbarazzo davanti a una grande creazione di una qualsivoglia civiltà. Le loro splendore e bellezza sono inebrianti e affascinanti: il mistero e il profondo legato di antichità sono diventati un argomento caldo che dà adito a innumerevoli ipotesi.

Giancarlo Elia Valori