Una start up inventa il trasporto low cost

120

Nasce la prima Borsa di comparazione che mette in rete spedizionieri, aziende di commercio e industria: attraverso il portale clicktrasporti.com è possibile trovare in tempo reale la tariffa più conveniente Come tutte Nasce la prima Borsa di comparazione che mette in rete spedizionieri, aziende di commercio e industria: attraverso il portale clicktrasporti.com è possibile trovare in tempo reale la tariffa più conveniente Come tutte le idee più innovative anche questa nasce per caso. E in famiglia. La prima borsa internazionale di comparazione trasporti, che mette in rete sia gli spedizionieri e i trasportatori che le aziende del commercio e l’industria è figlia di un’intuizione tutta napoletana. E quasi casuale, come racconta Raul Laudanno, 20 anni, che insieme alla sorella Dalila, ventunenne, crea la start up Progenya per dare vita al progetto. “Mio padre – dice – lavora da anni nel settore delle spedizioni e quando, spesso, l’ho visto mettersi per ore al telefono con l’intento di trovare il prezzo più vantaggioso per un cliente, magari straniero, gli ho chiesto se esistesse una piattaforma online in grado di effettuare tale ricerca e così è nata l’idea”. Rispetto alle altre Borse presenti nel settore dei trasporti quella di Progenya ha diverse particolarità che la rendono unica nel suo genere e destinata, se va bene, a rivoluzionare uno dei settori del mercato globale a più intenso volume di traffico. Prima di tutto clicktrasporti.com, a differenza degli altri, mette le offerte delle aziende del settore in competizione tra loro e consente così agli utenti di scegliere il prezzo più vantaggioso o la spedizione più veloce, a seconda di ciò che serve. Seconda particolarità: la Borsa napoletana è aperta, unica al mondo a farlo, a commercio e industria mentre quelle già presenti sul mercato mettono in contatto solo i trasportatori tra loro per consentirgli di scambiarsi le commesse. Inoltre per la prima volta è possibile inserire, grazie a clicktrasporti.com, offerte su spedizioni via aerea o via mare. “Questa – precisano gli ideatori – è una novità assoluta”. Quanto alla merce è possibile inviare non solo carichi completi ma, altro elemento che rende unica l’iniziativa della start up Progenya, anche piccole spedizioni groupages di solo una pedana o dieci colli o addirittura due colli. Infine il portale consente tanto agli utenti quanto agli operatori professionali di creare una propria vetrina con descrizione dell’attività e proposte commerciali. “Una possibilità che le altre Borse presenti sul mercato non offrono”, chiariscono gli ideatori di clicktrasporti. L’accesso, per i clienti in cerca di un prezzo vantaggioso, è gratuito mentre agli spedizionieri e trasportatori è richiesto un abbonamento mensile di costo comunque inferiore (35 euro contro 79 o in alcuni casi 139 euro) rispetto a quello da pagare alle altre piattaforme. “Gli operatori – dichiarano i fratelli Laudanno – hanno moltissimi benefit e possibilità di guadagno perché effettuano trasporti, fidelizzano i clienti direttamente e non gestendoli per conto di altri spedizionieri, ottimizzano il loro carico, trovano dei ritorni per i loro camion, facendo a loro volta richieste per trasporti che non riescono a gestire direttamente, pubblicano offerte per singoli trasporti, propongono i propri mezzi ed acquisiscono nuovi clienti come se avessero un funzionario commerciale che lavori per loro”. Clicktrasporti è il coronamento di un sogno. Ma non a costo zero. “Avviare la start up ci è costato 10mila euro – rivelano i due soci di Progenya – e ce l’abbiamo fatta solo grazie all’aiuto di nostro padre”. Perché di contributi pubblici, per quella che è un’idea in grado di rivoluzionare il settore dei trasporti commerciali, nemmeno l’ombra.