Ungheria, nuove misure anti Covid: tutte le informazioni presso l’Ambasciata italiana

925
In foto Massimo Rustico

Il comunicato dell’Ambasciata italiana di Budapest del 31 agosto, di cui l’Ambasciatore Massimo Rusticò , riporta l’ennesima conseguenza della crescita dei contagi nel periodo tardo estivo; una situazione che accade un po’ dovunque e che sta preoccupando visto che stiamo alle porte dell’Autunno in cui si prevedeva la seconda ondata di coronavirus: Il Governo ungherese ha annunciato la chiusura delle frontiere a partire dal 1° settembre, per il momento per la durata di un mese. Le restrizioni riguardano tutti i cittadini stranieri, che non potranno entrare in Ungheria. I cittadini ungheresi che tornano in patria saranno soggetti a quarantena obbligatoria, salvo effettuare 2 test PCR negativi a 48 ore di distanza l’uno dall’altro. I cittadini stranieri in possesso di permesso di soggiorno permanente (Állandó tartózkodási kártya o altro permesso di residenza di durata superiore ai 90 giorni) e i loro stretti familiari possono fare ingresso in Ungheria alle stesse condizioni dei cittadini ungheresi (quarantena di 14 giorni interrompibile con 2 test PCR negativi effettuati a 48 ore di distanza l’uno dall’altro).– viaggi d’affari di chi abbia società registrate in Ungheria. Per questi casi va effettuata una richiesta telematica sul sito della Polizia www.police.hu, il cui form online è ora disponibile anche in inglese. – cittadini stranieri nelle zone di confine per motivi di lavoro;– transito lungo i corridoi umanitari. Per questi casi è possibile che le Autorità doganali sottopongano i passeggeri al testo biologico-molecolare. Il transito per l’aeroporto di Budapest Liszt Ferenc è permesso “a patto di rispettare la normativa generale sul transito durante la crisi del Coronavirus” (il testo tra virgolette è tratto direttamente dal sito della Polizia ungherese: ). Le principali norme cui si fa riferimento sono il divieto di pernottamento in Ungheria; obbligo di lasciare il Paese in 24 ore; divieto di deviazione dai corridoi umanitari; possibilità di sosta esclusivamente nelle aree designate. Pur in assenza di eventuali segnalazioni da parte delle Autorità o delle compagnie aeree, si segnala il rischio di non potersi recare presso il check-in per il ritiro del bagaglio, operazione che comporterebbe l’uscita dall’area transiti dell’aeroporto. Si sconsiglia insomma fermamente l’ingresso in Ungheria in questa fase. PER I TRANSITI AEROPORTUALI SI INVITA A CONSULTARE INOLTRE IL SITO UFFICIALE DELL’AEROPORTO DI BUDAPEST (WWW.BUD.HU). IN PARTICOLARE: – per le norme inerenti arrivi e partenze:https://www.bud.hu/en/covid_19/information_on_entering_and_leaving_hungary; – per le misure di sicurezza da osservare nell’area aeroportuale: https://www.bud.hu/en/covid_19/coronavirus_airport_measureshttps://www.bud.hu/en/covid_19/budapest_airports_recommendations_for_passengers. Restano attivi i cosiddetti “corridoi umanitari”, i cui percorsi sono pubblicati sul sito della Polizia ungherese: http://www.police.hu/en/content/humanitarian-corridor. Pertanto, i cittadini italiani provenienti dall’Ucraina e dalla Romania possono al momento transitare attraverso il territorio ungherese osservando le seguenti disposizioni: – controllo della temperatura e dello stato di salute alla frontiera d’ingresso in Ungheria; – transito attraverso il Paese entro 24 ore, esclusivamente lungo i percorsi stabiliti dalle locali autorità; – soste esclusivamente ai punti di rifornimento e di ristoro designati dalle locali autorità. I cittadini non italiani residenti in Italia con regolare permesso di soggiorno, sono pregati di contattare le proprie Rappresentanze diplomatico-consolari in Ungheria per le informazioni relative ai transiti. È OBBLIGATORIO PERCORRERE I CORRIDOI UMANITARI E UTILIZZARE ESCLUSIVAMENTE LE AREE DI SOSTA SEGNALATE RAPPRESENTATI NELLA CARTINA AL LINK http://www.police.hu/en/content/humanitarian-corridor; SI RICORDA CHE PER AVERE ACCESSO ALLA RETE AUTOSTRADALE UNGHERESE È OBBLIGATORIO AVERE GIA’ ACQUISTATO ONLINE (OPPURE IN UNA STAZIONE DI SERVIZIO) LA VIGNETTA (MATRICA) E CONSERVARE COPIA DEL PAGAMENTO EFFETTUATO: https://www.hungary-vignette.eu/. L’Ambasciata declina qualsiasi responsabilità in merito ad eventuali misure restrittive, in particolare se derivanti dall’inosservanza delle sopracitate regole. Per richieste di accesso per casi particolari (tra cui i viaggi d’affari), è necessario effettuare apposita richiesta online sul sito della Polizia ungherese www.police.hu.