Unicredit, Confindustria e Federico II: ecco il “patto per la crescita”

394

Sostenere la ripresa in atto nelle regioni del Mezzogiorno. E’ l’obiettivo delle iniziative presentate oggi da UniCredit a Riardo (CE), presso la sede di Ferrarelle, nel corso dell’ultima giornata di “+Valore Sud”, il percorso organizzato da UniCredit di accelerazione ed accompagnamento alla crescita dedicato a oltre 100 Pmi del Mezzogiorno, iniziato lo scorso giugno a Napoli. La giornata, dal titolo “La Finanza per la crescita”, ha visto la partecipazione e i saluti di benvenuto di Carlo Pontecorvo, presidente e Ad di Ferrarelle Spa, di Antonio Ferraioli, Ad La Doria Spa e presidente del Consiglio di Territorio Sud di UniCredit e di Elena Goitini, direttore Regionale Sud di UniCredit. Successivamente, l’intervento di Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, ha aperto i lavori della giornata, seguito da un video messaggio di Claudio De Vincenti, ministro per la Coesione Territoriale ed il Mezzogiorno.
L’ultima tappa di “+Valore Sud” si è conclusa con una Tavola Rotonda dal titolo “Innovazione e finanza come fattori-chiave per la crescita della società Sud 4.0”, moderata da Andrea Cabrini, direttore di Class Cnbc, che ha visto la partecipazione di Gaetano Manfredi, presidente Crui e rettore Università degli Studi di Napoli Federico II, di Ambrogio Prezioso, presidente di Confindustria Campania, di Giovanni Ronca, co-responsabile delle attività di Commercial Banking Italy di UniCredit, di Stefano Firpo, Direttore Generale del Mise e di Giuseppe Coco, coordinatore dei Consiglieri del Ministro per la Coesione Territoriale ed il Mezzogiorno.
Durante la giornata Elena Goitini, direttore Regionale Sud di UniCredit, Ambrogio Prezioso, presidente di Confindustria Campania e Gaetano Manfredi, rettore dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, hanno firmato il “Patto per la crescita della Campania”. Obiettivo dell’accordo tra UniCredit, Confindustria Campania e Università Federico II è stimolare la nascita di nuovi progetti imprenditoriali giovanili, in particolare legati ad Industria 4.0, e di favorire lo scouting di aziende e di spin off universitari, con l’impegno delle parti a realizzare una serie di azioni congiunte finalizzate a favorire la riqualificazione di competenze 4.0, a supportare le aziende della Campania nella realizzazione di investimenti e a sostenerle nel loro percorso di crescita. UniCredit ha annunciato oggi anche l’intenzione di dare seguito ad un successivo Roadshow al Sud per avviare le attività operative previste dall’accordo firmato oggi anche con tutte le restanti associazioni territoriali di Confindustria e con gli altri Atenei del Mezzogiorno.
“UniCredit mette a disposizione delle aziende della Campania e del Mezzogiorno strumenti innovativi ed iniziative specifiche per i settori strategici – ha spiegato Giovanni Ronca, Co-responsabile delle attività di Commercial Banking Italy di UniCredit – allo scopo di sostenerne la competitività e di agevolare l’accesso al mercato dei capitali. Con l’accordo firmato oggi per la Campania vogliamo promuovere la sinergia tra gli attori del territorio. E’ imminente inoltre l’avvio di un Tavolo di lavoro nazionale con Confindustria e CRUI, con l‘obiettivo di consolidare la ripresa in atto al Sud al fine di garantire anche al Paese una prospettiva di crescita stabile e duratura”.